Frammenti di Rossovenexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

E sciogliersi tremando in un orgasmo di luce (al di là d'ogni rotta, sull'Atlantique) - Anser - Ezio Falcomer

 
 
 
 
E sciogliersi tremando in un orgasmo di luce (al di là d'ogni rotta, sull'Atlantique)
(Scritto da © Anser)
 
«Non voltarti, che il tempo è vento secco!
Si sbriciola, come un’altalena di sete»

ti dicevo, e l’orizzonte era piegato,
la nave un punto tracimato dall’infinito,
una lacrima di mare stracciata al tempo,
dai sorrisi delle donne di Mimizan, perdute
a rammendare orli di cuori scuciti dal sale.
 
«Vai avanti, piega il timone, che la notte
è miseria d’osteria e un culo di donna»

rispondevi, e i tuoi seni erano il sorriso di dio
le onde erano la cifra colma d’ogni sorriso,
d’ogni desiderio d’amore, tracciato
su un confine di dune, su un’impossibile segno
scritto a nutella e baci su bagnasciuga alieni.
 
«Avanti dove? Che ogni punto si rassomiglia
ed esiste una sola direzione, un solo passo»

e tu mi toccavi, a due spazi appena dal dolore
dove la scorciatoia per l’infinito
è una danza di cormorani, una voce di delfino
quell’eco d’Atlantique che ricorda
e confonde sesso e amore, tango e luce.
 
«Vai avanti, e taci, capitano. Non perdere il senso
che abbandona il mare su rotte senza fine»

e stavi nuda, sul ponte di cristallo, a toccarti
tra le gambe ed il domandare eterno d’Orione,
ed ogni porto era miseria ed abbandono
e il sapore caldo e asciutto d’un grembo di miele
lo spavento e l’urlo che attraversa i poli del cielo.
 
«Io vado, vado, ma tu non lasciare il fiato
che tende le vele, sino a scoppiare»

e solo allora ti scioglievi in un orgasmo di luce
tremando, sul sole che moriva al di là di sé
e ogni stella s’accendeva a raccogliere il velo
negro e vuoto d’ogni altrove di mare
e io cantavo una canzone, per non morire
 
   
   
-Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
-Direttore di Frammenti: Manuela Verbasi
-Autore poesia: Anser
-Voce di: Ezio Falcomer della Compagnia di teatro web Accademia dei Sensi Tiene inoltre un blog di scrittura e un audioblog di recitazione fa parte della redazione di Rosso Venexiano
-Editing: Anna De Vivo
 

Cerca nel sito

Accademia dei sensi

 ♦sommario♦

a cura di Ezio Falcomer

♦Compagnia di teatro sul web Accademia dei Sensi♦

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1324 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Aug94
  • ferry
  • Antonio.T.