Frammenti di Rossovenexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Parole come bolle

 

 

Parole come bolle

 

 

Carte bollate

Bolle. Una parola da aggiungere al calendario
di oggi. Quasi una deriva di senso tra la piega
d’un tempo e lo spessore della carta, in candore.
È suonata l’ora, aggiungeremmo al giorno 15,
d’un mese qualunque. È  suonata l’ora del pasto.
Vicissitudini stanche, un po’  opache sulla sinistra,
s’affrettano in passi di sillabe. "Ove anch’io",
dovremmo chiedere. Ma ci manca il tempo,
o la risata migliore, per reclamarlo. 
©ormedelcaos

 

Parole

Parole 
si disperdono
come fossero bolle
le mie parole 
ad ogni burrascoso,
lieve, soffiar di vento. 
©ladybea48

 

Se io fossi... 

…e se io fossi una bolla d’aria
vorrei nasconderti tra le parole
per ritrovarti in un attimo quando ti bacio 
…e se io fossi la parola che ti sta accanto
ti cullerei fino al dolce approdo
per svanire poi nell’incanto dell’emozione 
…e se io fossi te mi ameresti così come sono
non svaniresti nell’aria con le parole vuote
e rimarresti con me anche dopo l’amore 
©essiamonoi
Bassi toni 

Esali il soffio tuo come un filo di voce  
che non s'ode religioso proferir il verbo  
attraverso il pago qualunquismo giochi  
risuonando tintinnii di brinda felici  
 
C'allietiamo cicalando via bolle di memoria  
orpelli stralunati dal vacuo logorar di timpani  
premiati da questo tono, ovattato e sensuale  
preferisci lo scandir a scale le tuonanti risa sguaiate  
rapinando il mondo del sottil senso che la parola assale  
©matris

 

Parola 

Parola dispersa, amara, solitaria
come bolla d'aria
negli oceani del deserto 
©ThrasHAleXiS

 

Scivola

Scivola aria fra schiocchi di lingua 
e si perdono parole come fumi 
di sventati pensieri 
di frenesia d'amore 
fragili come bolle di pura vita. 
Divini aliti 
rinnovano gemmati silenzi  
facendo sfiorire inguarite paure di 
svelare l'indicibile essenza del Tutto,
d'Amore Maestro ed effimero Suonatore.
Autore » ©mareblu73 
 
Bolle di parole 
Stasera 
inciampa la lingua 
in quelle parole d'amore gorgoglianti preludi
all'estasi del sentirti accanto 
Frena il pensiero sopra spazi non miei 
L'alienazione dell'essere... 
mentre continua il gorgoglio 
delle parole dette 
e taciute 
 
Vorrei aprire le labbra 
e farle uscire 
come bolle 
e sassi 
sulla mia strada 
©princess06

 

Bolle di parole

Sono bolle d'aria 
le mie parole 
appoggiate a una luna di passaggio 
curve tra le pagine di un libro 
elegie in rosso 
di un settembre da inghiottire piano 
 
niente più le allibisce 
niente più le consola 
fili di seta 
occultate nel silenzio di troppe stelle stanche 
sindoni malinconiche nel primo canto della neve. 
 
Vivono in siepi d' oleandri 
sorridendo indolenti a un sole nato ieri 
consumate dagli scogli 
da dolci pomeriggi d'autunno 
 
le mastico piano 
come un chewingum 
prima di andare a dormire 
quando gli sciacalli rincorrono la notte 
e l'amore sa di pane e cuore.  
©neraorchidea

 

[divinae]

E ci penso al tuo sospiro 
al tuo pianto di parole 
che aleggiano in me d’aria e silenzi 
sotto la mia lingua adamantina
E quando alla fine del tuo corpo 
ci trovo lacrime nascoste sotto i pensieri 
con carezze di rami 
dispongo in cerchio i ritardi 
le attese 
che come bolle 
le vedo passare dalla lingua al cielo.
Dormiente e consapevole 
che il sole imbrunisce 
al tacere delle mie pupille 
sulle tue labbra divine
©Morfea77

 

Puzzle di morte

Accosto la lama al polso
Per sentire meno quel vuoto
Mi apro le vene
Nel buio di pensieri ormai distanti.
Una calma apparente
Mi invade i sensi.

Dovresti sporcati della mia natura
Camminare sulle mie orme [fangose]
Per comprendere il mio vuoto
Dovresti leccare gli schizzi della mia follia
Respirare l’aria di morte
Per desiderare di raggiungermi.

Tenendo la mia mano
Non trovi scampo dai sensi di colpa
Il mio gelo ti devasta
Dovresti ma non riesci
Rimetti insieme i pezzi
A costruire il mio puzzle di morte

©kiara75k

 

 
 
-Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
-Direttore di Frammenti: Manuela Verbasi
-Selezione testi a cura di: MaLaLingua
-Autori di Rosso Venexiano
-Segreteria: Eddy Braune
-Editing: Manuela Verbasi, Emy Coratti
-Immagine grafica di cartinha

 

Cerca nel sito

Accademia dei sensi

 ♦sommario♦

a cura di Ezio Falcomer

♦Compagnia di teatro sul web Accademia dei Sensi♦

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2649 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • Antonio.T.