Frammenti di Rossovenexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Petali d'Oriente

 
Tanka
La vecchia vita
io canto io contemplo
a voce spenta.
 

Ho aperto la mia mente
al mantra della luce.

© Pinotota
Haiku
Bianco silenzio.
Di neve son vestiti
i miei pensieri
© Pinotota
   
Haiku
Grigi mattini
odorano di terra;
natura viva.
© live4free
Simil-Haiku
Ginocchia su assi
di glicine spento
si accomoda il vento .
© Tiziana Tius
 
Tanka 2
Ali di paglia
la rena riflette un blu
centro di lame
 

sopiti gli orizzonti
infuocati avvampano

© Manuela Verbasi
Haikai
Io e Lui.
 

Se guardarselo
non pare intelligente
se grosso e duro
è assai gratificante
chiedetelo alla gente.

© Bruno
   
Fantasma
Ignoto e arcano
e dell'oriente il bianco
auspicio di bellezza
 

e di tormento
il simbolo d'angoscia
traspare dal contrasto

 

d'un accecante
nero Kimono bianco
fantasma trasparente

 

rosa funesta
oppure rosa chiara
la donna yuki onna

 

pallida neve
in nuvola di nebbia
bellissima e serena

 

la leggendaria
compagna del trapasso
in un pianto di vento

© Lorenzo

  
petali d'oriente
   
Le Sere
D’estate, i gelsomini
ai muri di calce
le sere
 

io a una sigaretta

 

si offriva, barbicati nel medesimo metro
d'oriente
il tappeto di spezie

© taglioavvenuto
Cose D'oriente
mostrerà l'alba
cosa promette il giorno
senza certezza
 

pensieri lievi
separano l'anima
dall'ansia cupa

 

tre versi sono
eruzioni d'anima
all'improvviso

© Bruno
 
fiore perfetto
tra i profili di monti
tenue riflesso
 

nell'alba ancora si ode
il canto del mattino

© Berto
La notte incombe
percorrendo la vita
ulula il lupo
 

molti sogni giacciono
indifferentemente

© Berto
   
In bocca il sale
degli occhi nel silenzio
che assorda, e grida.
 

Soffocate a graffiare
luci di stelle in gola

© Berto
Un pettirosso
scuote i fiori del pesco.
È primavera.
© Sara Cristofori
   
Mirai
Bocciolo di fiore
illumina la rupe
un cane ulula alle nuvole
oltre le cime del monte.
Dorme il mio pensiero
sulla roccia bagnata dalla luna
il tempo non è più
i miei capelli cadono
da qualche parte
e non rinascono
mentre sul Shinao
infuria ancora la tempesta
che tutto inghiotte.
Foglie morte scendono dal cielo
una volta la primavera era calda
il serpente strisciava
tra i fiori di loto
nulla rimarrà sul Fujiyama
nemmeno la traccia di una farfalla.
© Pinotota

petali

   
   
Testi degli Autori di Rosso Venexiano
Scelta dei testi di AleXiS
Dipinto di AleXiS
Editing e grafica  di Anna de Vivo
Redazione di Rosso Venexiano
 

-tutti i diritti riservati agli autori, vietato l'utilizzo e la riproduzione di testi e foto se non autorizzati per iscritto

 

Cerca nel sito

Accademia dei sensi

 ♦sommario♦

a cura di Ezio Falcomer

♦Compagnia di teatro sul web Accademia dei Sensi♦

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 3233 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • luccardin