Mi hanno appoggiato/ they leaned me/ دَعمتُ - Michele Caccamo | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Mi hanno appoggiato/ they leaned me/ دَعمتُ - Michele Caccamo

Rosso Venexiano International
 
mi hanno appoggiato/ they leaned me/ دَعمتُ
 
"mi hanno appoggiato
nelle coste del cielo
dove c’è la cuna
lo spacco
come fossi un nano
un’opera di guglia
senza una parola di passo
ascolto il sacrista
il suo inno estetico alla morte"
©Michele Caccamo
 
 
"they leaned me
in the ribs of the sky
where the cradle is
the split
as if I were a dwarf
a spired creation
without a password
I listen to the sexton
his aesthetic hymn to death"
(trad. Irene Marchegiani)
 
 
دَعمتُ
شواطئ السماءِ
حيث المهد
فجوة
كما لو أنني كنت قزما
عمل البرج المدبّبِ
بدون كلمة سر
أَستمعُ إلى القندلفتِ
ترتيلته لجمالية الموتِ
(trad. Munir Mezyed)
   
   
- Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
- Direttore di Frammenti: Manuela Verbasi
- Autore di Rosso Venexiano: Michele Caccamo
- Traduzioni: Irene Marchegiani, Munir Mezyed
- Editing: Anna De Vivo
 
 

- tutti i diritti riservati agli autori, vietato l'utilizzo e la riproduzione di testi e foto se non autorizzati per iscritto

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 8 utenti e 1585 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • Salvatore Pintus
  • ferry
  • ferdinandocelinio
  • vinantal
  • live4free
  • RobertoM.
  • Sara Cristofori