Michela Zanarella [michelazan] | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Michela Zanarella [michelazan]

 
 
Cenni biografici

Michela Zanarella è nata a Cittadella (Padova) il 01-07-1980. Ha frequentato l'Istituto Tecnico Commerciale “Giacinto Girardi” di Cittadella conseguendo il diploma di perito aziendale e corrispondenza in lingue estere nel 1999.
Inizia a scrivere poesie nel 2004 e scopre un talento naturale nella espressione della vita in versi.
Ottiene alcuni risultati nel campo della poesia come le menzioni di riconoscimento nei concorsi Beniamino Capparelli nel 2005 e Don Luigi Riva di Varese. Ottiene pubblicazioni in diverse antologie di poesia a tiratura nazionale.
Pubblica una sua prima raccolta di Poesia dal titolo “Credo” con l’Associazione Culturale MeEdusa. La raccolta, ottiene un buon riconoscimento popolare con una tiratura di mille copie.
Partecipa attivamente alla diffusione della poesia, sia come mezzo di comunicazione sia come elemento di dibattito tra i giovani.
Tra le sue passioni troviamo la letteratura internazionale con particolare interesse per la letteratura francese, lo studio dei grandi pittori della storia, i viaggi e la conoscenza di nuove culture.
E' stata ospite alla trasmissione radiofonica di Rosanna Perozzo su Radio Cooperativa a Padova. Alcuni articoli sono presenti su quotidiani quali il Mattino di Padova; il Gazzettino di Padova; il Padova; la Voce dei Berici. Ha partecipato alla trasmissione televisiva "Poeti e Poesia" di Elio Pecora su Televita, a Roma.
La sua seconda raccolta poetica è “Risvegli”, ediz. Nuovi Poeti.
Ha ottenuto il terzo posto assoluto nel concorso "Citta di Manziana 2007".
Ha ottenuto il terzo posto assoluto nel concorso internazionale "Vitamine per l'anima", nel marzo 2008.
Nel premio Onlus Mecenate ha ottenuto il sesto posto assoluto.
Menzione d'onore al premio Mondolibro di Roma; secondo posto al premio Groane 2008; primo posto assoluto al premio"Calogero Rasa" di Palermo; secondo posto al premio "L'aquilaia", Grosseto; secondo posto al premio "Invito alla poesia" di Trieste; menzione speciale al premio "Irpinia mia" di Avellino.
Decimo posto al premio "l'umanità non sposa la violenza" di Cremona; menzione di merito al "Premio Solaris"; menzione di merito al premio "Cà Domnicu" di Cadoneghe, Padova; sesto posto al "Premio Marguerite Yourcenar" di Montedit; secondo posto al premio Comune di Riolunato; segnalazione al premio "Olinto Dini".
Ha iniziato a scrivere i primi racconti nel gennaio 2008.
Ha collaborato alla realizzazione del libro "Solitudini dentro" di Carmen Tomasi, ed. Nuovi Poeti.
Nel 2009 ha ottenuto menzione di merito nel concorso internazionale poesia e immagine "Marco Pantani"; si è classificata al terzo posto al "Premio Animo Animale" di Pordenone; primo posto al Premio "Anime e luci 2008", a Padova; secondo posto al premio "La Rondine", di Trento. Menzione di merito al premio "Contemporanei d'autore".
Finalista al "premio Tindari-Patti" e al premio "Salvatore Cerino".
Ha pubblicato il terzo libro "Vita, infinito, paradisi" ed. Stravagario, nel giugno 2009, presentato recentemente a Roma.

 
Recensione
Dopo una presentazione così piena di attività e riconoscimenti, cosa altro aggiungere? Per una buona recensione bisognerebbe aver letto tutto ciò che Michela ha scritto, io la conosco da pochi mesi ed ho letto all’incirca una decina di poesie.
Michela è una giovanissima poetessa con un animo sensibile e una poesia fresca ed accattivante.
Il mio semplice esprimere non rende giustizia alla sua bravura.
Avete letto le sue poesie?
Esprimono maestria e al contempo spontaneità e lo si avverte in ognuna di esse. Niente di costruito, sincera e vera.
Trasmette emozioni che condivide con chi legge facendolo sentire partecipe. Attraverso il suo blog dove mi onoro di scrivere, la conosco per come sia sempre gentile, premurosa, rispettosa.
Generosa senza riserve e senza gelosie, concede il suo spazio agli amici lasciando loro ogni iniziativa senza porre condizioni.
Ho apprezzato tutto quello che ho letto di lei, non ultimi i suoi commenti verso gli altri dove rivela le qualità descritte.
Cito frasi di alcune sue poesie facendo torto ad altre:
 

Il colore del giorno

“Cosa vedono i tuoi occhi!
Tu che non sai cos’è la luce,
che non conosci nemmeno le ombre
quale forma ha il mio volto
lo sfiori, lo accarezzi
ne custodisci i tratti
preziosamente
quasi fuggissero dalle mani.”

 

E poi ancora

 

Battiti primordiali (ultimi versi)    

 

“Musica soave d’abissi
battiti primordiali di silenzi sopravissuti
al vuoto,
alla profondità del nulla,
alla bellezza dell’ignoto senza fine.”

 

Michela, il mio cuore vorrebbe esprimere tutto quello che sente ma spesso non vengono le parole giuste. Volevo declinare l’invito, invece ho voluto farlo per trovare nel mio cuore frasi armoniose come lo è la tua poesia.
Tant’è, quando cerchi, non trovi!
Sappi che ti apprezzo moltissimo come tutti quelli che ti leggono.
Mi sono goduta ogni frase conservandola per emozionarmi.

Maria34
 
 
 
La casa degli istinti
 
La linea del cielo
risciacqua una poesia
nella tua voce.
Io sto in ascolto.
Con il cuore da bambina
soffio l'infinito che si specchia
nell'aria
e rinasco nel sughero della tua bocca.
La casa degli istinti è vicina,
sotto la buona pioggia di un tremore,
dentro l'onda giovane di uno sguardo
senza misura.
Le mie labbra nascondono fulmini,
una sequenza di baci illuminati,
l'ossessione paziente
di un amore che copre intere stagioni,
zolle, orizzonti.
Cade passione su tutte le vene
e così vivo e ferisco di gioia
il fondo della memoria.
Ti vengo a cercare nella capigliatura
dell'anima e
ti trovo rugiada che veglia
piacere eterno sul pavimento
degli occhi.
 
 
 
I pazzi ridono di notte
 
Intorno a me follie bellissime
rovesciano la mente
e mi schiantano nel buio
ad imparare l'assurdo.
I pazzi ridono di notte
e non importa il gioco di una rima
o la croce di un mondo
che condanna.
Più ridono del rumore
del loro orizzonte,
mentre abbracciano ghiaccio
e confuse lacrime,
più intrecciano libertà
ad alberi e saggezza.
Pure il mio spirito
è gola e bocca
per carestie di ragione.
Noi, maledetti nel sangue
e nel midollo,
sappiamo rotolare tra gli abissi
e ritardare il grido della morte,
stringendo tra i denti altri cieli.
   
 
   
Nel tempo della luna
 

Mi sfiora ogni notte la tua anima
e nel tempo della luna
il silenzio cerca tra le lenzuola
le acque di un amore in fiamme.
Mi sveglia una luce di ciglia
assetata della mia carne.
La passione vive quando ancora
il cielo tace.
E quel frugare tra le labbra
eternità,
quel gridare all'alba il volto del piacere
è eco di paradiso sul cuore.

   
 
   
Vado per il tuo corpo
 
Vado per il tuo corpo
a vivere l'amore, che già grida
a piedi scalzi.
Dalla tua fronte bevo
gocce salate di notte in cielo.
Una passione ignota prende le ghiaie
di nudo tremare.
Lunga la strada al piacere
mette esilio nei tuoi occhi.
Vado per il tuo corpo
a spingere in cuore dolcezza,
a rompere l'onda precoce
d'istante.
   
 
   
L'eco bianca delle stelle
 
E' notte,
un rincorrersi buio di sogni
sotto l'eco bianca delle stelle.
Cerco il rumore chiaro della luce
tra le gonne di una luna in equilibrio.
Aquiloni neri confondono
le gerarchie del cielo.
Vorrei capire,
capire e sentire il passo veloce
delle distanze,
aggrappandomi alle labbra
di un silenzio quasi perfetto.
Al contatto con i miei occhi
le allegrie di una cometa
annusano le lenzuola del confine.
E fuggo con la pelle
a godere
il naufragare lento di un nettare
d'estate.
   
 
   
Fiato impuro
 
Come un inverno in guerra
continuo a masticare
gelidi precipizi.
Dal seno buio del silenzio
raccolgo le febbri
di un temporale.
Non so come nasce
tutta questa ferocia,
si spalancano pupille
arrossate da suoni nervosi.
Tenebre solitarie
si riproducono in fretta.
Ciò significa
che il mio fiato impuro
è schiavo
d' atroci inganni
   
   
-Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
-Direttore di Frammenti: Manuela Verbasi
-Autore di Rosso Venexiano: Michela Zanarella [michelazan]
-Recensione: Maria34
-Editing: Anna De Vivo
-Correzioni: Maria Catena Sanfilippo
 

quindicifebbraioduemiladieci

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2590 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferry