Scelti per voi

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Perle di poesia 53

 

Ma a volte il vetro
si camuffa da cristallo
e d’illusione alimenta lo sguardo al cieco
sui fatui luccichii che dopo un po’ si spengono.

  

 

Aetos

Vorrei un giorno di refoli di luce
d'azzurri spasimi di niente
e planare su nuvole
gonfie d'elettrico e d'immenso
aquila
dominare cime e urli di baratri
con occhi che sanno
l'orrore e la bellezza
della storia
berlo, il calice
come un andare a scontro di schiere
a bolgia
di furia ed amore
a dolore attraversato
e vedere.
la terza dimensione

©Ezio Falcomer

 

 

Goccia a goccia

Gocce di vita mi vengono offerte
nel rincorrersi dei giorni miei…
un vanto nascosto nel mio cuore il saperle riconoscere…
microscopiche…
cristalline…
pensieri intensi, parole dolci, musica che pervade l’animo tutto,
il desiderio stretto stretto nel petto di donare un fiore.

 
Gocce di vita mi vengono offerte
nel buio del mio quotidiano,
lasciano schiudere il mio animo
liberandone l’intera essenza…
…mi donano due ali
per raggiungere il mio angolo di cielo.

©live4free

 

 

Stimoli?

Siamo sempre ciò che siamo
sofferenze spurie
mentre un'essenza canta
la sua voce
uccide
mentre
una rosa rossa
spezza
questo respiro, tanto

Oh abbandono
abbandono mio
mai, come in questo istante
mai
leggerezze così in cielo
mentre sto morendo

©edip0

 

 

Averti come padre

Farsi colore un sogno d'aria
nelle tue dita
sento.
Tu che fiore e mare o casolare
alla luce inventi.
Mi dici che l'arte è musica
che ulula estrema al cuore.
Averti come padre
mi lascia serenità alla radice.
Di te uomo
ogni giorno amo invenzione segreta,
morso d'arcobaleno che fugge.

©michelazanarella

 

 

Indifferenza e resa

Alla pupilla è inafferrabile lo sguardo
messo a nudo
per rivelare la mappa del cuore

sembra quasi dolore
la goccia arresa all’occhio

con due lenti nere di lutto
per nascondere le palpebre chiuse così
per stringere il pensiero

per non farlo scappare
in questo mare d’indifferenza

Ora un'onda di sale
risale la corrente
uniformando il tutto

di un apparentemente nulla.

©raffaela ruju

 

 

Che sia vetro
o cristallo assai pregiato
se a terra arriva si rompe e bevi il tuo dolore
e intanto il sole continua a sorgere e a tramontare

 

 

Foglie d'autunno

Di fiamme avvampa la vite americana
dal bordo del sentiero al celeste
nell'ora tiepida di mezza mattina
mentre il sole guarda le erbe
vaporare dalla radura boschiva
e cedono i ricci delle castagne
al passo vago di funghi di selva:
tempo sospeso da pitturare
di fascinosa veste autunnale.

©Michele Prenna

 

 

E poi ci si incontra

e poi ci si incontra, dopo, all'amore
e poi addormentarsi, dopo, piano,
come se un addio fosse l’ultima piuma,
e sentirsi leggeri, mentre scende l’apparenza,
ché  seno che allatta mai dimentica
e resta, il segno della bocca,
su quell’ultimo respiro, e tu che guardi,
come se disteso a te ci fosse solo l’ombra
quasi fosse il segno d’una meridiana, il volto,
ché non si volta
finché l’ultima ciglia non sia finita nel sogno.
e poi, lasciarlo andare, nel corpo.

©simonetta bumbi

 

 

25/10/08

Ti nascondo
mentre le palpebre
odorano di luna

Mi passeggi
scalzo
sulla battigia dei sogni

Di notte
l'acqua del mare
è sempre più calda

©MaLaLingua

 

 

E ora piango

E ora piango l'incerta
stagione dell'idillio,
quand'era tutto
promessa acerba
e niente sapeva
così di maturo.

©Vittorio Fioravanti

 

 

La terza dimensione

Ditemi
esiste una terza dimensione
che non sia la morte
che troppo coraggio richiede
per aprirle le porte
un luogo dove fuggire
dalla realtà che spinosa
ci punge i piedi
impedendoci il cammino
un angolo remoto
dove nascondersi  dal  sogno
con le ali spiumate
che ci precipita giù nell'abisso?
Ditemi
Vi prego
prima che io ceda
alle lusinghe della disperazione
che spegne la mente
e la dà in pasto
alla pazzia
la quarta dimensione
peggiore della morte

©veronica

 


-Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano
-Direttore di Frammenti Manuela Verbasi
-Selezione brani di unaccount, ventodimusica e Ladybea48
-Autori di Rosso Venexiano
-Editing Manuela Verbasi
-Segreteria: Eddy Braune
-Opere pittoriche dell'Artista Marco Del Nista e versi di Tiziana Mignosa

 


Cerca nel sito

Calendario 2017 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 3662 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marco valdo
  • Antonio.T.
  • live4free
  • Rinaldo Ambrosia
  • norastella