Scelti per voi

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Rita Maggie Földi in Ordinary Wonderland

Rita Foldi fotografie mostra
Per visualizzare le immagini clicca sulle miniature
Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre
Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre Click to enlarge
Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre
Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre
Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre
Rosso Venexiano Foto mostre Rosso Venexiano Foto mostre
     
Recensione
Rita Foldi

Rita Földi nasce a Budapest nell’aprile del 1983. Sin dall’infanzia la sua vita ha conosciuto continui spostamenti e peregrinazioni fra città come Parigi e Roma, finché decide di stabilirsi nella capitale italiana per portare avanti gli studi di Architettura di interni. Nel 2009 ritorna nella città natale, dove ha la possibilità di trasformare una delle sue più grandi passioni in lavoro: la fotografia.
L’attenzione di Rita si focalizza sui particolari della vita di tutti i giorni, i suoi sono scatti fugaci, ritratti di momenti e ambientazioni che abitualmente vivono sotto gli occhi distratti dei passanti, ma che non sfuggono all’animo giocoso ed intraprendente, sebbene deciso della fotografa.
È come se Rita, girando per la città con la sua macchina fotografica, si immergesse in un mondo colorato di tonalità nuove, personali. Ella ne scopre i ritmi e gli antri, ne evidenzia le stranezze, i giochi di luce e forme, va alla ricerca di questa “wonderland” che si nasconde nel cuore di ogni città.
Nel suo caso, poi, si fa complice la particolare atmosfera delle città del nord-est europeo, le quali rimangono sospese tra il magico, il fiabesco ed il reale.
I colori accesi con cui sono dipinte le case forniscono materiale infinito all’occhio di chi sa coglierne la bellezza, la fantasia e ogni finestra diviene un portale verso mondi sconosciuti, dove le figure riflesse sui vetri si mescolano, si fondono, creando intricati e delicati ricami di luce.
Non meraviglierebbe affatto se, da uno dei quei vicoli impressi sulla pellicola, saltasse fuori un bianconiglio provvisto del suo fidato orologio e la conducesse per mano attraverso uno di questi sentieri della fantasia.
È interessante, poi, notare come vi sia in ogni scatto una particolare attenzione al cromatismo. Ecco la serratura di una porta che si tinge totalmente di verde [e vi vedrei bene un cartellino con su scritto “Open Me!”], oppure una croce beige che si staglia su una maglia di tegole nutrite dalla scala tonale del marrone o, ancora, un muretto che si tinge di giallo catturando tutta l’atmosfera dell’autunno. E che dire di quel solitario figuro intento nella lettura che non s’accorge, forse, d’essere immerso fra il rosa vivo dei fiori ed il verde fresco del prato? O di quella donna che, incurante, diviene arredo d’una simmetria in rosso? E poi ancora quei vasetti abilmente disposti secondo un ordine di alternanza dei coperchi [saranno mica pietanze capaci di ingrandire o rimpicciolire la nostra novella Alice?].
Rita ci insegna che tutto il mondo è magia, è gioco. Il suo animo sensibile coglie, nell’immanenza della realtà, la sottile veste dei sogni e la indossa come abito di festa.
La fotografia non è solo ritratto oggettivo di ciò che l’occhio vede, essa è manifesto di un mondo che vive al di là degli occhi di un artista, ne è espressione intima e pura, dalla scelta del soggetto a quella relativa all’angolazione, al taglio prospettico, alle evidenze cromatiche.
Con Rita abbiamo fatto un viaggio all’interno di un mondo che ci appartiene, ma che non conosciamo, che ignoriamo anzi. Se solo riuscissimo a guardare a questo mondo con gli occhi di Alice e di Rita ogni cosa si inonderebbe di un senso differente, più piacevole

Alexis
     
     
- Fotografie:©Rita Földi
- Associazione Salotto Culturale Rosso Venexiano - Rosso Foto
- Organizzazione della mostra, coordinamento e supervisione: Manuela Verbasi
- Recensione: Alexis
- Editing:  Anna De Vivo
  All pictures ©by the senders

 

-tutti i diritti riservati agli autori, vietato l'utilizzo e la riproduzione di testi e foto se non autorizzati per iscritto

Cerca nel sito

Le foto del concorso

In riva al mare

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 12 utenti e 2099 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Don Pompeo Mongiello
  • Antonio.T.
  • Maria Rosa Cugudda
  • ferdinandocelinio
  • Giuseppina Iannello
  • Nievdinessuno
  • Emmad
  • Carlo Gabbi
  • Sara Cristofori
  • nickandclick