Stasera a cena, tra 'n coscio d'abbacchio e 'n bicchiere d'Olevano -romanesco | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Stasera a cena, tra 'n coscio d'abbacchio e 'n bicchiere d'Olevano -romanesco

 © Beppegiamaica 
 
Stasera a cena, tra 'n coscio d'abbacchio e 'n bicchiere d'Olevano, solita discussione der lunedì sera co' mi' madre. Er motivo è semplice. Vojono che me fidanzo e... che me sposo ? Forse dieci anni fa !!! Mo sarebbero disposti, li parentacci mia,ad accettà pure una tranquilla convivenza.

Basta che me accaso. Io, in verità, non è che co' le donne ho chiuso. Anzi. E' che ciò altri pensieri per la testa. Dicesi officina. La sera so' troppo stanco pe' uscì, nun me curo più come 'na volta. E poi se me fidanzo io, chi fa più da bajia asciutta a Cobra ?

Forse so' pure sfortunato co'le donne, ma almeno posso di'che nun le cerco. Cioè, ce sta mio cugino Ringhio. Dieci anni, da quanno ha lasciato er liceo è 'na collezione de disastri.

La prima 'na baciapile che cercava soltanto uno che la sposasse. Cuginemo doveva studià all'università e non ce pensava proprio. Così quella lo mollò, pe' mettese con uno che lavora ar Ministero della Giustizia. Lavorà è una parola grossa. Fa le fotocopie. Che se siano lasciati poi, nun è che m'è dispiaciuto. Er sabato pomeriggio se ne andavano sempre aa sentì le prediche de uno. Ora, a scanso di equivoci, io so' de chiesa, ammiro quelli che fanno volontariato, ma er sabato pomeriggio è fatto pe'a annassene a spasso !!! Poi, er barbaciano che predicava, faceva venì una de quelle cecagne, che se registrano la voce, la vendevano come rimedio contro l'insonnia e davano li soldi al Terzo Mondo, parecchia fame e povertà scomparirebbe.

Poi fu il turno della vegeriana. A casa mia, do' s'è sempre applicato er vecchio detto "Più erba se magna, più bestie se diventa", embè, hanno stappato la bottiglia bona de spumante quando se so' lasciati. E ancora rinfaccia a mi' cuggino che al primo appuntamento, non essendose informato delle abitudini alimentari sue, la portò ar Paradiso der Macellaro, bisteccheria epica.

Poi venne quella della New Age. 'Na volta che j'era venuto 'no strappo pe' spostà dei mobili, 'nvece de curallo cor Voltaren, come Cristo comanna, prese 'n cristallo, lo usò come pendolino e cominciò a pronuncià parole strane. Nun servì a gnente.

Infine la psicopatica,che ja fatto perde 'na cinquantina d'anni de vita. Ma dinanzi a st'epopea, ma nun ve verrebbe pure a voi di dire, meglio soli, che male accompagnati ?

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 1984 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Francesco Andre...
  • ferdinandocelinio
  • Antonio.T.
  • woodenship