Da questa battima | Poesia | amcozza | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Agatha
  • Giovanni Rossato
  • Piero- Colonna ...
  • Nuvola93
  • Paolo Melandri

Da questa battima

Da questa battima
che muta nell'ora che volve
mare, vecchio amico mio,
oggi ti rimiro: smagliante
e più turchino ti ritrovo
da l'ultimo incontro.
Mi rapisce l'equoreo gioco
dei tuoi marezzi crespati
in questo accadere che fugge
e misero passa per il cuore
avviva e allieta la tua vista
il deluso occhio snerbato
e meno algido risento
il diaspro dell'avello
della perduta mia speranza
sostando ospite tuo.
Tu che conosci la pena
del marinaio senza imbarchi
attarda, se puoi, il transito
sull'estremo orizzonte
del veliero in fuga:
possa io poi raggiungerlo
e arrembarlo domani
per sprone d'illusione
prender l'abbrivo
ed essere arruolato
da altro bramato futuro
che infelice non sia!
Lascia che l'animo
segua tra migrabondi
nubi lo stormo marino
che remiga ad altri caldi
per perpetuare altra prole.
L'argenteo spumare
del tuo respirare vivace
sia la vellutata bava
di un brioso sorriso,
l'ondeggiar tuo ritmico
la culla di neonata speme
il borbottare della tua voce
la ninnananna che soave
assopisce un cuore stanco.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1669 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Pinotota
  • Fausto Raso