I balestrucci | Poesia | amcozza | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

I balestrucci

Da tempo hanno abbandonato
i piccoli dei balestrucci
i nidi sotto i cornicioni
e chissà dove saranno ora
vuota sarebbe l'eterea volta
oggi se non fosse per la frotta
di nubi ceree in marcia
dall'orizzonte cupo e rombante.
Come mutano assenze  e presenze!
Nulla si sa dei balestrucci
quando al mattino o a l' imbrunire
in alto volteggiar più non li vedi
così come pur nulla si sa
dei voli dell'anima invisibile.
Planeranno a breve foglie nei viali
lascerà di certo la vita il corpo
che pur intende come si strugge
al martellio dell'orologio.
Ci veste e ci sveste l'aurea speme
funamboli tentiamo l'equilibrio
passando pié veloci sul filo esile
teso tra passato e futuro (ah le Moire!);
poi che tutto si disvela l'intrigo
della tortuosa trama dal tempo ordita
caduco e vano tutto prilla nel vuoto
ma lì nessun balestruccio mai sfreccia
ne  trasvoli d'anima lasciano scie.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1934 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship