Non fissarmi con quegli occhi | Poesia | amcozza | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

Non fissarmi con quegli occhi

Non fissarmi con quegli occhi
che mi denudano e corrono fino al cuore
se mi afferri e nel fondo mi scruti
dove nascondo la mia vita strozzata
verrebbero all'aperto le pene rinchiuse
e incredula ti faresti il segno della croce.
La verità, quella fonte cristallina
che diciamo di amare a ogni costo,
non è buona a sapersi
se non svela che diffusi squallori!
Imprudente! Ancora affondi e mi indaghi?
Dovevi startene alla larga, evitare l'angolo
ove me ne sono restato accovacciato.
Or tu mi parli di esistenze miracolate
di resurrezioni, di riattizzarsi
di ceneri, di magiche formule
che illusioni possano aprirci
cerchi di disperdere folle di tristezze
spalmare unguenti medicamentosi
su quest'anima a morte ferita
e tanta solidarietà mi commuove.
Ma scuotere non è possibile l'albero
che non ha più rami né foglie
e le occasioni saranno sempre più rare;
sentirmi guardato dai tuoi occhi
più non capiterà domani
e non basta a risollevarmi
e a far rinascere virgulti di speranza.
Su… riprenditi, ritorna in te
fuggi l'acqua marcia di questa pozza
che mi macera e accoglie
mostrami ancora i tuoi occhi lustri
dammi qui le mani , abbracciami forte
altro sangue risalga al tuo midollo
e con un guizzo ritorna al solare.
Allontanatati da questo corteo di ombre
raggiungi la luce, là dove si adunano i vivi
dove amor di vivere celebra i suoi fasti
e contagio di malinconia non si diffonde.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2325 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Rinaldo Ambrosia
  • Antonio.T.