Senza più lacci e gravami | Poesia | amcozza | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

Senza più lacci e gravami

Senza più lacci e gravami 
presto andremo via  
ai fumi al vuoto e al pieno
al dolore e al grigio 
malinconico che ci assorbono
allo spasmo di solitudine 
che l'anima torce 
le spalle volteremo
e cerea trionferà la morte.

Caduta ogni angoscia 
in nessun luogo sarò più
pure al silenzio assoluto
sarò sordo e il cuore 
affrancato del suo battito
troverà quiete e riposo.
Separiamoci senza rimpianti
e stupori mondo senza fine e scopo:
addio, ti lascio buio e luce!

Vano tutto declina e perisce 
sai amore e fiore che profumi
sole tiepido che mi desti!
Su, vai oltre famelico vuoto
qui non puoi più ingozzare nulla!

Nessun giorno non tramonta
comune e uguale è il destino
così è e fatale deve essere
dopo spari o inesplosi
di sogni  e di illusioni.
Continuerà senza nessi e dèi
a comparire e scomparire la vita 
febbre che in altri si replica 
e a futuri commiati già rinvia!

Incapace di traversamenti alati
marcirò come vecchio relitto
sulla stigia spiaggia 
e se mai ritrovato un giorno
non si saprà neppure chi fui!

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1348 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Barbara de Haviland
  • Antonio.T.
  • ferdigiordano