mix poesie | Poesia | amun di ritorno | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Agatha
  • Giovanni Rossato
  • Piero- Colonna ...
  • Nuvola93
  • Paolo Melandri

mix poesie

Il cielo sottostante
 
 
esiste e non esiste,
 
 
è  di lucciole erranti 
 
 
nel buio,
 
 
il cielo sottostante è  un gioco di prestigio;
 
 
nel cielo sottostante
 
 
il gioco si fa eccitante
 
 
l'osservante cede all'osservatore
 
 
e, dell'osservatore, la coscienza.
 
 
 
 
Appesa alle labbra
 
l'attesa
 
tesa ad una nicchia
 
petula
 
mendica
 
slitta l'incontro
 
con l'eternità
 
che si è già
 
e non si sa
 
eternità.
 
Il regno non viene
 
il regno è sempre stato
 
obliato
 
oscurato
 
dal capriccio
 
dall'io separato
 
sganciato dal resto
 
di cui è parte
 
eternità.
 
 
Ad Eckhart Tolle
 
 
 
 
L'amore al tempo della mente
 
era chimica di neuroni
 
era studio di mosse sulla scacchiera
 
era contromosse a preservare il cuore,
 
era bosco fitto di scimmie impazzite sui rami
 
era liane, altalene, oscillazioni.
 
 
 
 
Appesa ai fili della trama,
 
la rugiada rivela le ragnatele nel campo
 
diversamente invisibili.
 
Nella bruma di un mattino presto,
 
vano è il desiderio di confondermi:
 
aggrovigliato nell'ordito della mente.
 
 
 
So quel che faccio,
 
faccio il pagliaccio,
 
il fenomeno da baraccone,
 
il buffone;
 
sono consolazione,
 
sono pietra d'inciampo
 
alla coltre fumosa
 
della gente che passa,
 
ostaggio dell'ingranaggio,
 
tutto umano,
 
e tutto così chiaro
 
da questa panca al sole.
 
 
 
 
Irrompe la fanfara
 
come tra i banchi di una scuola
 
la campanella della ricreazione;
 
apre imposte sui muri,
 
estorce sorrisi alle finestre;
 
e il trombone insegna a prendersi in giro,
 
il trombone insegna il relativo;
 
 
 
 
La fatica della Tua parola
 
sta nel pensarTi cosa altra
 
dalla Tua manifestazione;
 
la fatica della Tua parola
 
sta nel pensarMi cosa altra
 
dalla Tua espressione;
 
la fatica della Tua parola
 
sta nell'essere Dio con Te.
 
 
 
 
Abbaglio è  
 
cambiare massimi sistemi 
 
senza spostare un mattone di sé 
 
cambia il frammento
 
cambia il frammento
 
agire localmente partendo da sé 
 
cambia il frammento
 
cambia l'ologramma
 
cambia l'ologramma
 
cambia il frammento
 
 
 
 
Sacro è  ognuno alla Vita,
 
pellegrino al richiamo dell'Assoluto,
 
esso stesso Assoluto in cammino.
 
 
 
 
 
Ogni evento ha il cipiglio di un maestro
anche quando si avventasse
come un lavavetri straniero
sul parabrezza della nostra mente.
 
 
 
 
 
Come se vi dovessi salutare
 
da questa storia che,
 
nell'ultimo atto,
 
diventa commedia;
 
come se stessi per partire da questo viaggio e, 
 
nell'ora carica di grazie dell'abbraccio,
 
piangere;
 
come se dovessi piangere gioia,
 
la disabitudine del cuore a contenerla,
 
farsi lacrima.
 
 
 
 
Saltimbanchi; nel cilindro parole, colori, un naso da pagliaccio,
 
e poi un fiore, un palloncino, uno sgambetto
 
a minare le sicurezze dei passanti
 
impegnati nei percorsi tracciati
 
dai sensi unici dell' inerzia.
 
-E tu, saltimbanco coi trampoli, cosa vedi da lassù?-
 
-Occhi chiusi in vicoli ciechi e un mancato abbraccio-
 
-Saltimbanchi di tutto il mondo, unitevi!-
 
 
 
 
Grazie di questo tempo
 
di solo uccelli in volo nel cielo, 
 
grazie di questa pausa di sollievo
 
per l'intero Pianeta,
 
grazie di questo primo monito
 
a guardia del futuro,
 
grazie da chi ti aspettava
 
pur non sapendo come
 
ma dandoti per sicuro.
 
 
 
 
Che non ci si possa bagnare due volte nello stesso fiume,
 
 
che non ci si possa sottrarre al vortice evolutivo:
 
 
chi tergera' le lacrime ai nostalgici !?!
 
 
 
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2335 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship