Ridi, scabiosa | Poesia | Antonino R. Giuffrè | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Laura Archini
  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia

Ridi, scabiosa

Ridi, scabiosa, dell’amore
che provo per lei, così piccolo
e così grande insieme, come te
che, pur minuta e fragile,
tingi le sere della tua azzurra
malinconia. Tu sola, umilmente,
mi hai ascoltato. Tu sola sai
che ho pianto lacrime vere.
Confidando a te la mia sorte
di amarla senza speranza,
ho creduto di dimenticarla
pian piano. Ma, è sempre lei
a tornare nei miei pensieri,
è sempre lei a vivermi dentro.
Allora, ridine, ridine ancora
e ancora, scabiosa mia!
Sei l’unica amica che ho.
Tu sola puoi ferirmi
a tal punto da uccidermi
e farmi rinascere
nello stesso momento.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2703 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free