Del furto | Poesia | Bowil | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Nuvola93
  • Paolo Melandri
  • Leopold
  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti

Del furto

Del furto
 
 
Mondo spartito
dove non è musica
a dividere la torta
che, nelle sue fette
dovrebbe
sfamarci tutti
dove pochi paperoni
l’hanno trafugata per tre quarti
e privilegiato paperotti
- la metà del mondo -
nel finirla tutta quanta.
 
Residuano le briciole
per il divertimento
nella cui spigolatura
già si sparava a vista
ora, resta valido
il solo gridare - al ladro
ti si deve condannare
e dovrai pure risarcire, esiliato
da questa buona società.
 
Mondo spavaldo:
agli sparvieri
gli strumenti tipici
e i corvi a litigar tra loro
per sorreggere gli spartiti
 
mentre passeri affamati
dovrebbero solo
restare ad ascoltare.
 
Da che mondo è mondo
chi ruba è costretto
da qualcosa manca
come al cleptomane
a parte quel continuo
sbagliare albero.
 
Un mondo da sogno, invece
non scruta la valle
il suo sguardo
è dal monte rapito:
 
del furto …
 
potrebbe trattarsi
di quel semplice frutto
dal torto mancante?
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1671 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.