'E nuvole (Dialetto romanesco) | dialetto | Silvia De Angelis | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

'E nuvole (Dialetto romanesco)

nuvole
‘mbambolate drento a ‘no spiazzo de cielo
se danno ‘na spinta tra de loro solo quanno fricciga
‘nalito de vento ‘e nuvole
‘mpunite rincoreno er filo de li penzieri
accavallati fra ‘’n’incazzatura e ‘na farza gioia…
che te rallegra pe’ ‘n’attimo
pronta a fatte riscontà tutto p’en lustro
così nun te illudi che ‘a vita è bella
ma solo ‘na seguenza de linee
che te devi d’amparà a vedè dritte
cor terzo occhio
quello che te cresce da grande
pe’ riuscì a guardà più ortre….
 
T R A D U Z I O N E

ferme  nello spazio del cielo
si avvicinano fra loro solo quando spira
un alito di vento, le  nuvole
dispettose riconcorrono il senso dei pensieri
variegati fra arrabbiature e gioie menzognere
che rallegrano per un attimo
pronte a far riscontare tutto per cinque anni
così non ci si illude che la vita è bella
ma solo una sequenza di linee
che bisogna imparare a vedere dritte
col terzo occhio
quello che cresce da adulti
per riuscire a vedere oltre

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 4393 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Rinaldo Ambrosia
  • Marina Oddone