E' passato un gregge per la campagna | Poesia | maria teresa morry | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

E' passato un gregge per la campagna

Il cibo dal piatto scivola
portandosi l'infima goccia di senape
che raccolsi con il boccone di pane.
I fagiani cantano il richiamo
alle femmine che tardano
e gli arbusti alla sponda del fossato
spandono filante lanugine. 
È passato un gregge per questo tratturo
s'è impigliato l'odore greve dei montoni
del latte fermo nelle mammelle pelose
e degli agnelli dagli orecchi penduli
mentre le madri spingevano coi musi
i più lenti, lontano dal morso del cane.
È passato un gregge nella campagna
la linea ondulante delle groppe
era mare chiaro in movimento,
ha piegato i cardi e i sambuchi 
schiacciato le piccole serpi.
Alle sue spalle, giovani e stanchi 
i due pastori pensosi
intagliavano legni, come Amos.
 
 
 
 
(il  riferimento ad Amos, riguarda il giovane profeta pastore, che nel suo libro biblico  scrive d'esser stato chiamato  dal Signore mentre stava alla coda del suo gregge).

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 3237 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Weasy