L'onestà de zio Filippo | Filosofia | enio orsuni | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip

L'onestà de zio Filippo

Un giorno zi’ Filippo
-òmo de tutto còre-
s’accorse che a un signore
faceveno ‘no scippo.
Lui pensò su l’istante
de blocca’ er lestofante.
 
Lo cianghettò de botto
ma senza l’intenzione
che quer gran mascarzone
cascasse a tera rotto.
Defatti, ce se crede?
Cascò e se ruppe un piede.
 
Allora er maggistrato
volle appiana’ ‘st’inghippo
così che zi’ Filippo
fu subbito arestato
e subbì in concrusione
condanna pe’ lesione.
 
Ma er ladro, ar tempo stesso
poiché nun ha rubbato
è stato rilasciato
e senza fa’ er processo.
E, ecco dimostrato
che chi s’impiccia pò resta’ impicciato!
 
Però quella lezzione
nun j’è abastata mica,
perché su l’Appia antica
vidde un artro ladrone
a svaliggia’ ‘na villa
e scoccò la scintilla:
 
ar pòro zi’ Filippo                                                              
ch’è sempre stato onesto
je venne in mente questo:
-Mo l’acchiappo e lo strippo.-
ma subbito er pensiero.
je scappò fòra nero
                                                                                              
-E poi, si me va storta?
-lui cominciò a pensa’-
Me pò pure spara’.
E poi quell’artra vorta
ho fatto colazzione
co’ la leggislazzione.-
 
E allora, pòro guitto
lui pensò solamente
de fa’ finta de gnente
e se ne stette zitto.
Anzi, se trovò un posto
p’arimane’ anniscosto.
 
E poi ce perse er fiato
ner di’ a l’amichi sua:
-Si vòi campa’ beato
fatte li cazzi tua;
si acchiappi chi ha arubbato
subbito t’aritrovi carcerato!-
 
Io visto che la legge
sta co’ la delinquenza
me magno la coscienza
e, nisuno m’aregge:
er ladro scappa? Io come risposta
scappo pur’io ma, da la parte opposta!
 
 
 

 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1718 visitatori collegati.