Fratricida e sororicida | Lingua italiana | Fausto Raso | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

Fratricida e sororicida

Tutti i vocabolari consultati (cartacei e in rete) definiscono "fratricida" l'uccisore del proprio fratello o della propria sorella e "sororicida" chi uccide (solo) la propria sorella. La cosa ci lascia un po' perplessi: perché fratricida è "ambivalente" e sororicida no? Non sarebbe bene seguire l'etimologia? Lasciare, cioè, "fratricida" solo per quanto attiene all'uccisione di un fratello, visto che sororicida indica l'assassino/a della sorella? Per non fare "due pesi e due misure" perché non aggiungere, allora, al lemma sororicida che, per estensione, vale anche per l'uccisore del fratello?
Ci auguriamo che i lessicografi prendano in esame il nostro suggerimento.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 4919 visitatori collegati.