Il tempo alle costole | Perle scelte dalla redazione | ferdigiordano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Il tempo alle costole

 
Immagino l’avvento della morte
come una caduta di stile dell’orologio. Non
va di moda prendere appuntamenti a quell’ora;
soprattutto, meglio non perdere tempo
con i titoli di coda. Oppure morire
è un fuorionda. Una tenebra a menadito
si instaura nei fari di scena. Voglio dire
che capita quando urge l’assolo.
Penso allo sfondo del palco. Vedo l’inutile
quadrante caricare a testa bassa ogni momento.
Con un po’ di fortuna ti vestono per bene
e una lancetta infilata in un attimo di assenso
annuncia l’inizio del tuo perfido silenzio.
Un sospiro che non saprei dire se di vetro
o meno, diventa fragile e si spezza.
Inappellabile diventa divulgativo della crepa
tra la cascata del sangue e la forra delle vene.  
Crepa, appunto, ma lo scrivo temendo che i nomi
pronunciati all’improvviso espongano alla malasorte
il tornaconto dell’inferno. Ammetto che
tutta l’acqua dentro quest’otre, e quella formale
dei tessuti cuciti addosso, abbia il diritto
di tornare al punto in cui il riflesso non viene
dall’officina dello specchio, e uscendomi fuori
farà navigare qualcos’altro, oppure urge la sua onda
per una forma diversa, pertanto divaga,
si distrae scoperta, evolve a vuoto: la figura
molecola a molecola rinuncia
alla convenzione con l’ombra e viene il bello
con altro sono. 
 

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2534 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Carlo Gabbi