Domenico | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System
  • Sky2019
  • Laura Archini

Domenico

Una vita sana è una vita vissuta sforzandosi,
tendendo al punto in cui la percezione del nulla salti
e ci si inventi di stare, esistere, al principio di ogni scappatoia
come nei salotti quando le quisquilie routinarie fanno vita,
la voce che esce, l’altro che specchiandosi evade per non sentire,
quando l’anima si stacca, l’anima? Quando si tende all’orlo
pur stando camminando inflessibile sui tacchi,
raccontare la storia routinaria del mondo, la vita che si ripete,
uguale sempre, diversa,
il figlio di mia madre, il più grande, Domenico, io,
cammina per la casa con una sensazione grottesca che il mondo stia finendo,
si muove ininterrottamente per il giorno, freneticamente,
come se in questi movimenti vi sia la cura
per l’esatta comprensione di essere carne e limite.
Il giorno è una macchia, l’istante opaco in cui Domenico
ricorda i giorni felici è un insieme del dentro,
si stacca, conduce il guidatore nell’altra metà del mondo,
dove alibi e fumo guidano la diocesi della non sopportazione,
ricorda Domenico dei baci, con un Waltz di Shosthackovic  a garantire la fuga,
ma il mondo è adesso che succede, e nel succedere, Domenico,
è come se stesse rispetto al mondo che accade da un'altra parte,
senza sentire dolore, da un’altra parte, senza sapere dove.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2286 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio