Fiore della giovinezza | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

Fiore della giovinezza

Con la mise decerebrata d'una magliettina,
gli occhialoni scuri del totale annientamento,
rullavamo canne e negroni come se piovesse,
nella luce bianca dei faretti
nostra illusione della libertà.

I pomeriggi del 2004
erano i regni dei dissipatori,
tutti incollati, davanti all'ingresso,
organizzando mentalmente lo sballo,

noi resistevamemo alla frattura,
eravamo gli angeli, i quindicenni della nuova società.
E le ragazze ci mostravano i culetti,
femminielle, tutte improfumate in quegli abitini dismessi, 
quando ne raccattavi una, te la limonavi alla colonna,
le lingue che puzzavano di alcolici scadenti,
i sessi che si strofinavano appena,
e ti veniva duro e casa poi te la menavi
pensando al mondo, all'universo, alla tua inutilità.

Ora che gli anni sono passati
restano ferite mezze aperte,
pure il sangue s'è fermato,
lo sballo non esiste più,
i pomeriggi sono balle da raccontarci
credendo che qualcosa cambierà,
ma tutto è lo stesso,
mi stanno cadendo i capelli,
ci credi?, mi stanno cadendo i capelli.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2386 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship
  • live4free