Il giorno del mio compleanno | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Il giorno del mio compleanno

Bisogna toccare punte di vertiginosa agonia per capire la compiutezza del mondo nell’atrocità. Ovvero è solo crogiolandosi nel disastro che si da adito alla riflessione e si può comprendere quale inferno è la condizione del vivente in questa vita. Solo l’uomo è essere che può questo.
Non esisterà una preordinata formula che sta alla base delle cose e se esistesse non vi è che da essere blasfemi e ribellarsi. Dire No. Un no pieno. È la ribellione che da dignità all’uomo e lo porta a trascendere da sé.
 
*
 
 
 

Sono fuggito per un giorno

dalla mia prigione.
È stato il giorno del mio compleanno.
Ho bevuto molta birra
in compagnia di amici.
Sono stato più vicino a casa.
Trent’anni sono l’età della riflessione
e della perdita.
Si può ancora guardare
con occhi speranzosi al futuro.
Poi sono tornato.
Passerà un bel pezzo prima
che mi allontanerò di nuovo.
Ma per un attimo mi sono sentito
già morto.
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 1975 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferry
  • Salvatore Pintus
  • ferdinandocelinio
  • Antonio.T.
  • live4free