la mia faccia | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Lucia Lascialfari
  • BruceBialo
  • Ugo Marchi
  • AriannaM
  • Giulia29

la mia faccia

images.jpg
la mia faccia è celebrativa,
salubre come un incendio radiocomandato
eppure anche malata.
la mia faccia è stanca come le mura di Roma,
coltivata in una strettoia di vomiti
e di sogni di cristallo;
Pietà! gridano le iridi, Pietà!
c'è un silenzio spaventoso dentro me,
lì, sulla mia herpes preferita,
e sulla peluria dei nei,
sulle bave da medicinali,
sane e malate come un pittore d'inizio secolo.
silenzio! gridano essi,
non temere il silenzio!
tu che col silenzio crei
voci refrattarie e sogni imbrillantinati,
piega giù la faccia verso lo zen,
intingila nel vomito,
fa di esso il tuo cerone 
e la tua maschera perfetta,
siedi nel miracolo osceno di nessun grido.
io capisco solo la morte
e guardo la mia faccia malata
distendersi nell'obliquità di una risata carnevalesca.
questo non è bello,
le facce dei poeti sono così serie, perdio!
ma io sono solo l'immondizia di Dio,
lo scarico del cielo
che finisce negli acquitrini dell'Inferno.
io non conosco la bellezza.
e la mia faccia è bianca e strana
come la carta igienica degli autogrill.
non amarla. non amare le sue sconcezze.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 2705 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • sapone g.
  • Antonio.T.
  • Salvatore Pintus
  • Gigigi
  • Rinaldo Ambrosia
  • ferry