(non)sense | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

(non)sense

Brillio scintillante di corone
Nel cielo azzurrobluastro d’Orleans
Le volpi del dentro prendono a schiaffi l’agonia
Si mangiano lo zucchero
Gli zuccherini mielosi che siedono a spicchi nelle pozze maleodoranti del dentro
Dimmi valent’uomo, come si chiama quell’agonia piccolina
Che tieni a scacco nello zainetto del tuo cuore
Dimmi e impara la strofa, l’orgia, lo spasimo, l’azzurobluastro del cielo
Nella immane irragionevolezza del dentro
Dimmi, come si faccia a scrivere le pagine più scintillanti della corona
Che si rimpincciolisce dallo scenario del suo perimetro
In mille scenari d’altri infinitesimali perimetri fino al centro
Origine della storia, racconto, logos
 
 
*
 
 
Caramelle, papaveri, bonji, caribù
Diecimila texani incazzati che giocano all’asta la somma
Costruire, trapanare, mattonare, cementare lungo la jungla d’Alsazia
Dove le paglie verdi zuccherate riparano dal sole i tronchi che sono costretti al peso
E io sono qui, distante, vicino, lontanissimo, a un passo
Vi guardo dal mio semicerchio mentale, sono il perimetro e il centro
Gli scacchi della finestra, bagatelle da ufficio,
e io mi chiedo se la bomba mia mai esploderà
ma no, stupidino, la bomba esploderà come tutte le volte che è esplosa
la nona la tosca la norma, Eros Ramazzotti
linguaggio criptico da 7 bionde nel gargarozzo
e in fondo, va beh
 
 
*
 
 
 
Marronbrulé nella volgare assegnazione del sistema
Si spendono parole, ciarle
E il mistico sa

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1635 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Fausto Raso
  • Francesco Andre...