Sono ciarle, ma grazie se leggete | Prosa e racconti | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System
  • Sky2019
  • Laura Archini

Sono ciarle, ma grazie se leggete

Nietszche parlava di decadénce già nella seconda metà dell'ottocento e, per fare della ironia, è stata quella profezia a sancire il crollo economico della grecia, ben due soocli più tardi. Voi pensate quale meraviglioso file rouge che unisce l'inizio e la fine d'Occidente.
Perché è proprio grazie al popolo greco, con la sua intelligenza sopraffina, nche nacque la Sytoria del pensiero, la civiltà, la ragione. E oggi, dove siamo arrivati? la Grande Crisi del 2008 c'insegna che l'evoluzione telematica è come Marx disse delle religioni, l'oppio dei popoli. Dio è morto. C'è Internet. Già perché Internet, nella follia social ad esempio idoladrata dalle nuove generazioni,  squarcia in due il mondo: da quello cultutrale, la cultura, a quello informatico, le informazioni, e poi gli e book, che da corpi erotici nelle mani delle elite, si sono trasmutati come in un nonsese di Beckett in oggetti morti nelle mani delle masse.
*
Nietzsche lo sapeva che affogarsi nel buon vino era roba da poeti, Nietzsche era greco! Era quel ponte il necessario, ci voleva un funambolo, bisognava finire nell'euforia, nel gaudio, o per dirla con Platone, in una follia che fosse divina.
Da lì l'amore per Wagner, per l'estro, il primo a trasvalutare qualcosa, ma anche lui non totalmente pronto per il salto, detta alla Pasolini o alla Bunuel, annoiato dal ritualismo borghese.
*
 
 
è nata la psicanalisi ed è morta la filosofia, dall'universale si è passati all'individuale, e qui ritorna il grecismo, la saggezza di Delfi che già l'aveva capito, conosci te stesso.
La psicanalisi o l'analisi in senso più generale, mettono in moto un valore che fu greco ovvero quello della relazione. Il maestro guidava il discepolo con la sua conoscenza, gli faceva capire il mondo, l'analista, con la sua umanità e competenza,  fa conoscere al paziente se stesso. Mi viene da fare a questo punto una riflessione sul sistema scolasticol. Come può un libro al quale sei stato obbligato, un compito che dovrai portare per l'interrogazione, I promessi sposi, attrarti. La scuola così come è intesa è il tempio del militarismo e del riduzionismo.  
Sono ciarle, ma grazie se avete letto.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2303 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin
  • gatto
  • Rinaldo Ambrosia
  • Bowil
  • Antonio.T.