Sulla religione | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Agatha
  • Giovanni Rossato
  • Piero- Colonna ...
  • Nuvola93
  • Paolo Melandri

Sulla religione

Se stabilendo che finendo si comincia
e l’avventura arriva all'illuminazione
basterebbe un compassionevole rifugio
a dare scacco a quest inutile ripetizione.
Ma ahimè m’han dato mani per toccare
e occhi che vedono la polvere
schifosa che si posa vecchia sui corpi
in decomposizione. Dunque con le religioni
c’ho problemi,
è che l’infinito mi sembra una questione aleatoria,
io cerco Dio, vi pare, ma lui si mette a far le marachelle,
mi desse un segno, una svegliata,
che cominciasse dal dolore, non è poco.
Tutto è così inutile ai miei occhi
che pure questo quieto crocifisso
ha perso di valore adesso, co' gli attentati.
che ha fatto Cristo, s’è dato per l’umanità?
e intanto tutto crepa alla rovina,
la gente muore, i santi soffrono.
No. non posso credere in un dio,
non posso credere in nulla che non vedo,
la gente prega e io piango,
scusate chi ve lo dice che non sia la mia mente
a chiamar così me stesso?

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2700 visitatori collegati.