vedo la quiete dove tu hai seminato tempesta | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Agatha
  • Giovanni Rossato
  • PIERO COLONNA-ROMANO
  • Nuvola93
  • Paolo Melandri

vedo la quiete dove tu hai seminato tempesta

è come una lacerazione,
la parete delle cose stabili
che finisce giù,
l'imene la prima volta
o la prima sega.

è come quando Dioniso si fa Βάκκχος,
come il sapore dei primi vini
che ti rende turgide le labbra,
persino meglio di quel sapore,
forse, meglio di qualunque cosa
l'esperienza possa sperimentare.

lei conosce le mie inquietudini
ma dovrebbe virare verso le cose resistenti
e invece resta,
verso quelle cose robuste che durano
e invece mi telefona 4 o 5 volte al giorno,
chiede del cuore e delle potature,
s'interessa della mia anima.

ho sempre una grande incredulità
quando le rose non diventano crisantemi,
quando la pupa è pronta per lo sfarfallamento
e i colori mutano, la pigmentazione si fa accesa
e il miracolo del compimento -
come venir svezzati a ventisette anni-
nasce.

e potrei chiamare l'amore col suo nome usuale
ma l'amore non è sempre quello dei 15 anni
e dunque lo chiamerò cura e penetrazione intellettuale e svelamento.

e quel suo levitare sopra le cose banali
quando si china sopra di me 
quando mi dice:
"vedo la quiete dove tu hai seminato tempesta".

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2190 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • nubi
  • live4free