Traduzione in cinese de L'infinito di Giacomo Leopardi | Post comici, demenziali, ludicomaniacali | ferry | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Giuseppe Rongaudio
  • Gabri
  • Ignu
  • Macerone
  • Silvana Sartorelli

Traduzione in cinese de L'infinito di Giacomo Leopardi

Semple calo mi fu quest'elmo colle
e questa siepe che da tanta palte
dell'ultimo olizzonte il gualdo esclude.
Ma sedendo e milando intelminati
spazi di là da quella, e sovlumani
silenzi, e plofondissima quiete
io nel pensiel mi fingo, ove pel poco
il col non si spaula.
E come il vento odo stolmil tla queste piante
io quello infinito silenzio a questa voce
vo compalando e mi sovviene l'etelno
e le molte stagioni e la plesente
e viva e il suon di lei.
Così tla questa immensità
s'annega il pensiel mio
... e il nauflagal m'è dolce in questo male

....arigato... sayonara...

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1997 visitatori collegati.