Riflessioni pasquali | Comunicazioni | Francesco Andrea Maiello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Riflessioni pasquali

l'abc per sito.jpg
Dal codice genetico (RNA) un messaggio pasquale a chiare lettere: “A-more (adenina), C-oscienza (citosina), G-enoma (guanina), U-niversale (uracile) e non T-erreno (timina)” è la giusta informazione (DNA) sul significato vero (amo e sempre sarò) della vita (era spirituale, ultrapallio).
 
 
Il matrimonio della fede
 
In nome della coscienza
e alla luce della fede...
tu anima, intelletto per amare
e tu mente, ragione per valutare
vi dichiaro marito e moglie
ma... smettetela di litigare.
 
 
-Con l'odio si perisce (crocefissione), con l'amore si rinasce (resurrezione).
 
-Il bene è amore incondizionato (Luce), il male è odio personificato (Lucifero).
 
-La vera umanità si contraddistingue non dai dati somatici chiari (razza ariana, Hitler) ma da quelli spirituali luminosi (umanità cosciente).
 
-L'umore è la maschera dello spirito, l'amore è l'essenza dell'anima, anche per il profumo!
 
-Non vali per i beni che hai ma per il bene che trasmetti agli altri.
 
-La mente è materia raffinata, l'anima è mente illuminata!
 
-Con la ragione (elaborato cerebrale) si comprende la vita, con l'intelletto (dono spirituale) si ama la vita.
 
-Il cervello secerne il pensiero (mente), il pensiero distilla l'amore (anima).
 
-Quanto più si sente amore tanto più si soffre per dolore.
 
-Il dolore aguzza l'ingegno (ci porta alla conoscenza) e forgia l'amore (ci regala l'anima).
 
-La scienza è la luce dell’intelletto, la sapienza è la luce della fede, l’amore è la luce della verità.
 
-La verità del sapere (verum scire) è la luce dell’amore (scire per causas).
 
 
Il messaggio di Pasqua
 
Ai primordi della vita
fu la mente (Eva),
per la sua identità,
a prendere le distanze
dalla coscienza (Adamo)
nella sua universalità.
Venne poi il tempo
che proprio il Creatore
nel suo infinito Amore
si sacrificò in croce
(Albero della vita)
e ci donò la luce.
Resta a noi adesso,
in tutta libertà,
attingere il sapere
dall'albero della verità
(conoscenza del bene e del male)
per realizzare il sogno
del paradiso terrestre sin d'ora
all'alba della nuova aurora.
Solo così prevarrà, infin,
l'altruismo spirituale (Abele)
sull'egoismo materiale (Caino),
solo vuoto spaziale
nel suo limite temporale
e impareremo, perfin,
a disegnare l'anima
con l'inchiostro indelebile
dello spirito vitale
per cominciare a volare
verso orizzonti di luce
sulla via della pace.
 
 
La natura dell'amore
 
Al vivido tepore
dei raggi del sole
si risveglia la natura
in tutto il suo splendore,
gli alberi sono in fiore
e sul verde dei prati
variopinti colori
con una farfalla che vola
di fiore in fiore.
E' già primavera
e al profumo dei cuori
risorge l'amore
secondo il disegno
di nostro Signore,
sempre più offeso
da assurde pretese
che riducono la vita
a un vero mercimonio
senza il sigillo del matrimonio.
E la maternità surrogata,
davvero tanto involuta
perché arreca offesa
all'anima del nascituro,
concepisce da qui
lo squallore della vita.
 
 
Lo spirito è l'inchiostro indelebile (luce) che ci disegna l'anima.
 
L'anima è la fiammante monoposto pilotata dalla mente, alimentata dall'amore e illuminata dalla coscienza.
 
L'anima è certezza di esistere (esisto), consapevolezza di amare (per amare) ed eleganza di vivere con la coscienza morale (veramente).

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 2003 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • live4free
  • sapone g.
  • Salvatore Pintus
  • Antonio.T.
  • Ezio Falcomer