Ricordando Irene (*) | Poesia | Giuseppina Iannello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

Ricordando Irene (*)

Buongiorno, Irene
quante volte, all’uscita di scuola
ti vedevo; eri pallida… sola
rimanevo in silenzio con te.
Mi dicevi di un sole lontano
e di un cuore di mamma laggiù.
 
“Son trascorsi venti anni;
mi pensavi, lo so.
Mi fu ordito un inganno
e mi disser così:
la corriera non ha tempo
resta l’ultima stazione
ohimè!”
 
Mi vedrai per il pianto
che hai versato per me.
 
---
(*) Si tratta di Irene, una collega, vittima del bullismo adolescenziale. Professoressa, che ogni giorno, all’uscita da scuola veniva dileggiata crudelmente dai suoi studenti. Avvenne così che Irene frastornata veniva travolta a morte da una corriera.

 #
Molto sentita per quanto dolorosa: gli adolescenti sanno essere di una spietatezza senza pari. Hanno l'ingenuità dell'età ed una cattiveria già matura.
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2368 visitatori collegati.