Izet Sarajlic' " Ancora una notte" | Poesia | maria teresa morry | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

Izet Sarajlic' " Ancora una notte"

Vorrei continuare ancora in una proposta di questo poeta  bosniaco, a mio parere di vero valore. Sempre dalla recente raccolta " Chi ha fatto  il turno di notte" (Einaudi  2012) , ho scelto  " ANCORA UNA NOTTE", poesia del  1955.
 
 
 
Ancora una notte in  cui ti perdo
come  i battaglioni  Rostov, Berlino, Rotterdam,
come i  caporali sotto le bandiere, le loro care lasciate
lontano.
 
Rimbomba un treno, ascolta, da qualche parte  rimbomba
         un  treno,
il treno che poteva  portare via te o me,
da qualche parte  si riduce ostinatamente crudelmente
        la  distanza  fra canzone e grido.
 
Abbiamo ancora poco  tempo poichè i ricordi non sono
        il tempo.
Il  tempo è quando hai paura per me, quando aspetti e
          quando ti aspetto.
Il tempo è quando ti parlo e quando mi parli  di
         permanenza.
Poco, ancora poco  tempo per le nostre labbra
          innamorate, mia cara.
 
Da qualche parte rimbomba un treno, ascolta, rimbomba
         un treno,
il treno che poteva  portare via te o me.
In qualche  stazione lontana scende sperduto qualcuno,
casualmente non siamo nè tu nè io.
 
Ancora una  notte in cui ti perdo.
Ancora  una notte
ancora
una  notte.
 
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2403 visitatori collegati.