.Il deserto. | Poesia | live4free | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Agatha
  • Giovanni Rossato
  • PIERO COLONNA-ROMANO
  • Nuvola93
  • Paolo Melandri

.Il deserto.

Deserto
E in questo deserto che mi circonda 
[campo minato_a tratti fertile terra]
la desolazione intorpidisce
[dall'animo alle membra]
lento e dolcissimo veleno
[sordo dolore che si espande]
Non é poi così immobile l'inerzia dell'assuefazione
_il male evolve_
fino al punto esatto in cui tramuta in piacere
[sottile godimento]
tenero ferirsi_assurda cura del sé.
 
Come la costrizione al digiuno
[nel rifiuto del tossico] 
necessaria catarsi
che non dà scelta al placido perire.
 

 #
A muoverci... anzi: a non muoverci, spesso sono quei sensi di colpa di non ben specificata natura. Questi sono come della zavorra di sacchi di sabbia legata alle zampe di esseri umane che, così, disimparano a volare...
Molto sentita oltre che tanto apprezzata.
Un abbraccio sempre
....W.....
 

ritratto di live4free
 #
Zavorre in gran quantità, amico mio! Grazie! 
 

ritratto di live4free
 #
Ti immedesimi perfettamente perché evidentemente hai provato anche tu questa sensazione che tento di descrivere;che il lettore si ritrovi é una grande soddisfazione, ma ancora più grande é constatare l'affinità d'animo con persone che si incontrano per un caso qualunque [qualcuno lo chiama destino, disegno o fatalità], ma in fondo il come poco importa, siamo qui. Un abbraccio. 
 

ritratto di Virgo
 #
Il vissuto, l'esperienza, la maturità, ci portano alla conoscenza di tante situazioni che coinvolgono la sfera umana. Credo anch'io che nulla succeda per caso, che tutto e tutti facciamo parte di un disegno infinitamente grande che sfugge al nostro sguardo, ma esiste in tutta la sua perfezione. Mi piace molto cogliere gli aspetti profondi dell'animo attraverso parole e frasi, quasi fossero orme di passi che formano un sentiero, e seguire quel percorso cercandone la destinazione. E seguire le tue orme è alquanto stimolante...
 

ritratto di Virgo
 #
A volte diviene un bisogno l'infliggersi sofferenza, come se, attraverso il dolore fisico, si cercasse una purificazione dell'anima, una sorta di castigo, l'espiazione per aver peccato o fallito in qualcosa. Abbandonarsi a un esilio di dolore sembra l'unica via e nulla si fa per risalire dal baratro in cui si è trovata una culla, seppur di pena, forse un preludio ad una morte liberatoria... Hai toccato corde scottanti, mia cara Live, con tutta l'umana comprensione per situazioni estreme, come sempre sai fare in modo delicato e viscerale al contempo...
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2648 visitatori collegati.