Grotta Murgiana | Poesia | Lorenzo | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza
  • Giullare della morte
  • Vittorio Lucian...

Grotta Murgiana

Vedrai fiorire terre piene di magia
e io sarò la chioma d'albero più alta
per darti frescura e riparo.
 
Alda Merini, da Amore, vola con me
 
 
Sentiero della murgia disconnesso,
terra di sogni e luoghi di mistero
e m'incammino in mondo di magia,
 
all'improvviso un antro s'apre, tetro
alone d'un arcano e di paura
orma del tempo, grotta di calcare,
 
un po' con mano d'uomo per ausilio
pietre su pietre levigate a mano,
disposte nell'ingresso per difesa.
 
Un alberello dalle folti chiome
regno di pettirossi e pappagalli,
ove s'alberga il respiro del tempo,
 
la musa ispiratrice di poesia
regina delle note ed  armonia,
col flauto fra le mani e fiori in testa.
 
Si entra e scopro un mondo di magia,
un pagliericcio steso sulla terra
ed un uncino sulla volta ad arco
 
per porre su quel ferro una fiammella
e  dare un po' di luce nella notte,
una lucerna, lampada a petrolio.
 
Orme d'ovini in quel luogo oscuro
un fuoco spento e d'un pasto avanzo,
di qualche giorno indietro quelle tracce,
 
si passa un po' a tentoni, ci s'illude,
un brivido mi corre nella schiena
e sulla volta il nero di quel fumo.
 
Abbandonando il luogo di magia
ritorno indietro, riprendendo via.
 
Lorenzo 27.10.2021

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1240 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • Rinaldo Ambrosia
  • Gigigi