Occhi | Poesia | Lorenzo | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Daniele Santovetti
  • Vin
  • Sara
  • Stefano Siracusa
  • Verena_inpuntad...

Occhi

Occhi.jpg
"L'improvvisa disgrazia l'aveva colpito,
lo aveva staccato da tutto e l'aveva 
buttato, come un relitto, su quella lontana 
spiaggia inospitale."
Carlo Levi, Cristo si è fermato a Eboli, pag. 36,
Einaudi Editore, Edizione 16, 2021
 
Resa persona quella casa strana,
umana di sembianza, due finestre,
due occhi d'un oscuro personaggio,
ai lati d'un camin preso per naso.
 
Ed una porta aperta per entrata
in un appartamento da fatture, 
di iettatura simile alla iella,
fa rima con casato d'arciprete,
 
mandato nella chiesa di quel borgo
più per abuso ed una punizione,
naufrago perso in isola deserta,
piena di residenti miscredenti.
 
Pecora nera dallo scuro vello,
in mezzo a un gregge di malvagi lupi.
Dunque, il malocchio omaggio del rancore
filtri d'amore e perfida attrazione,
 
domanda in quella casa misteriosa,
un'espressione astratta nell'aspetto,
sguardo severo e arcigno in abbandono
il focolaio un tempo illuminava
 
la vita di famiglia lì riunita.
Progetto d'architetto silenzioso,
detta il messaggio caustico la casa,
state lontani o saranno guai.
 
E quella forza sorda si scacciava
con altri filtri, ad arte s'adagiava.
 
Lorenzo 25.2.22

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2338 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • Rinaldo Ambrosia