la mia donna rosetta | Poesia | luccardin | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...
  • Ardoval

la mia donna rosetta

 
 
Inganna il tempo l’ultimo sguardo
quando penzola nel cielo
in cerca di un nome che non ritorna.
Accendo la radio per improvvisa solitudine
poi abbasso il finestrino
per lasciare al profumo della primavera
farmi da compagnia .
Annullo i ricordi
ho solo voglia che l’anima si ristori
e non strisci più sui tramonti per cambiare pelle
nel viscido buio senza respiro.
Mi bendo lo sguardo
perché la luce non mi distolga dal tuo corpo
così mi è più facile parlarti
prenderti per mano
portare nei miei sogni il tuo fragrante sorriso .
Il tempo corre e non aspetta
prendo una rosetta profumata
e insaporita di mortadella
la respiro più di una donna
poi mi piego al più cinico dei peccati la gola
e a piccoli morsi senza farla soffrire
mangio l’ultimo lievitar di poesia e del tempo mio.

ritratto di luccardin
 #
Si mi è piaciuta anche a me. Un po' di ironia mi ci voleva : contro i covid e la mia obesità manifesta ho pensato che l'amore nella sua componente può essere molto più diretto, celebrando il piacere unico di mangiare una rosetta con amore e contro tutti i pregiudizi della medicina.
 

ritratto di ComPensAzione
 #
Oh, Nicolò, un componimento che invita al sorriso... piace 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 1580 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Raggiodiluna
  • live4free
  • Gigigi
  • Antonella Iuril...