Il Vaccino | Poesia | Nievdinessuno | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Giuseppe Rongaudio
  • Gabri
  • Ignu
  • Macerone
  • Silvana Sartorelli

Il Vaccino

Il giorno
appassisce nello specchio.
Dal corpo
cade una ruga,
fra le insegne ingiallite
di un'Italia che frana,
che sistema i vetri nello sguardo
con un guanto di lattice.
Le labbra indossano
vocali mute.
L'infanzia è serrata
dentro i banchi di scuola,
fra i disegni sulle mascherine.
Anche il silenzio ha le sbarre,
le sue transenne.
Il paese è una clinica
per ogni dolore.
 
Ci sono due tipi di dolore:
 
quello che divide
e quello che unisce.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 2210 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • Giovi55
  • Danielle
  • Nievdinessuno