E il giorno | Arte | 'O Malament | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Gloria Fiorani
  • Antonio Spagnuolo
  • Gianluca Ceccato
  • Mariagrazia
  • Domenico Puleo

E il giorno

Furono quattro i cavalli
ultimo, luce irredenta sui quattro.
 
Tu annitrisci, cavallo profeta, che le innevate praterie
ovest immensi
i totem torneranno nubi azzurre, infocati ossari, sottratti.
           
              1. taipée di parole, e fumi, anse trasparenti
di ruscelli; di mani alzate.
Non rimarrà nient'altro da bere che rossi fuochi e blu
divise comiche, sventrate apparenze di fuga
               
                2. donne, bambini scomposti giochi verso il fiume
vestiti di tuono, polveri.
Nudi i tonfi a sorpresa dei recinti. 
 
Si scoprì era il piombo
la meraviglia del nuovo dio.
 
               2 bis. Rimasi uno tra gli altri io, Capo Scoperto.
A terra a ridere alla mia sventura, occhi chiusi alle piume raccolte su una madre alla quale avevano tagliato le dita, voli di spiriti, giorni crescenti.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 4405 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Francesco Andre...