A volte l’attesa | Prosa e racconti | Odo Tinteri | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

A volte l’attesa

A volte l’attesa diventa pioggia sul viso,… lenta,.. che bagna. I minuti sono graffi pungenti. Le tue pagine scorrono in galleria buia. Aspettando la fine del tunnel, chiudi gli occhi che mordono la paura.I piedi, solcano il selciato e poi sprofondano. Hai mani d’artiglio in tasca, per svuotare l’ansia. Ogni rumore è messaggio fallito e l’ombra frusta la speranza.La sua immagine intreccia onde fumose per rendere indecifrabile il sorriso. Sai che lei è luce e cerchi il sole. Sai che lei è voce e cerchi musica. A volte l’attesa, è sogno da leggere sulla finestra aperta sulla strada. Conti i passi in lontananza e fai danzare la tenda leggera,. che, diventa specchio dell’animo in pena.Chiedi a te stesso lama affilata per spezzare il tempo minaccioso, gravido di delusione. Nel tuo pugno, elsa di cristallo, che sfida i tuoi occhi stanchi. A volte l’attesa diventa gabbia. Le sbarre invisibili ti costringono a mordere l’aria che sembra sabbia di trasparente granito,.. che cade, … come pioggia e graffia.La gola si chiude,… soffoca,… come presa da corda. L’orologio del cuore batte forte impazzito,.. senza lancette.. non ha corsa,… ma precipizio …. a volte,,… l’attesa

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 1865 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferry
  • live4free