Plaza de toros | Poesia | maria teresa morry | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

Plaza de toros

Il drappo rosso  codardo
negli affondo delle  corna
ti fa danzare  e girare  veloce
sui garretti,
Toro.
Gli zoccoli bruni
spingono  la massa leale
della tua forza nera
e la coda frusta incessante
mentre  abbassi la  testa,
al peso  delle due lune,
nell’ultima  carezza
contro il fianco
dell’ uomo.
Vi puntate l’un l’altro
nelle  diverse pupille
dilatate dal caldo
dal sudore
dal sentore di  morte
la  tua  ,  la sua.
Tu  vedi la  vita sottile
fremere nei fianchi ristretti
del raso verde gemmato,
sabbia ocra dell’arena
impolvera le  calze colorate.
Cola il sangue vernice
dalle  ferite delle   banderillas
in forma di   stelle rapprese.
E i fiocchi s' agitano come uccelli infilzati
condannati alla  tua groppa.
Cola l’ansia da dietro l’orecchio
del torero,
 un canto  acido
che  si rapprende tra le  nappe e la seta.
 
Eppure lui t’ama.
Nessun errore  nel colpo  finale
della lama
letale come  il bacio
di un amante  tradito.
 
 
 
 
 
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 3265 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Weasy