Labirinti di materia e vuoti spaziali | Prosa e racconti | Scintilla Elis | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

Labirinti di materia e vuoti spaziali

 
Quella sera c'erano più lucciole che stelle, l'erba sempreverde si fletteva come arco, il vento arrivava ad intermittenza e grondava storie.
 
Sedevo in un giardino di seta, mezza spoglia, ricamato da frutti e desideri.
Le gambe intrecciate somigliavano a uno scarabocchio telefonico, la pelle lattescente era più distante della luna.
 
Il pensiero bruciava come due amanti in poesia.
Non sapevo più se ero carne o ombra.

 #
"Il pensiero bruciava come due amanti in poesia.
Non sapevo più se ero carne o ombra."
 
Splendida chiusa anche il resto molto apprezzato
Un saluto
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 3022 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • Francesco Andre...