Sensibili alle foglie | Recensioni | Parvus | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Daniele Santovetti
  • Vin
  • Sara
  • Stefano Siracusa
  • Verena_inpuntad...

Sensibili alle foglie

Natale 2011: Il giovane procuratore, scartando i regali davanti al caminetto, soffermò solo un istante lo sguardo sulla copertina del libro ricevuto da un nipote, letto lo strano titolo: "la testa dell'Idra" con gesto distratto fece gesto di gettarlo fra le fiamme. Si fermò fulminato dallo sguardo della moglie.
Non aspettò che gli ricordasse che quando si riceve un libro, essendoci la possibilità che chi ha fatto il regalo telefoni o faccia visita, è buona norma dare un occhiata al testo per poter dare l'impressione che si sia già iniziata la lettura.
Di malavoglia aprì a caso una delle prime pagine, e subito la sua attenzione fu attirata dal fatto che si facesse riferimento ad una vecchia inchiesta riguardante la tragica morte di una bambina: Maria Teresa Novara, morta di fame e freddo dopo essere stata abusata per mesi da un gruppo di pedofili nascosti sotto le vesti di "gente perbene". L'inchiesta era stata svolta dalla procura di cui adesso lui era capo.
Il fatto che il nome dell'editore fosse così particolare ed evocatorio..."Sensibili alle foglie" e che si trattasse di una casa editrice attenta al sociale, alle inchieste, alla micro e macro storia e che quindi verosimilmente si trattasse non solo di un libro appartenente al genere NOIR ma più probabilmente al filone del giornalismo d'inchiesta, generò in lui il sospetto che si trattasse di un'inchiesta malevola atta a screditare chi aveva retto ai tempi la procura, sospetto suffragato dal fatto che il nipote, bravo ragazzo ma testa un po' calda, poteva avergli regalato il libro per dispetto.
La sera ed il giorno successivo, la moglie restò sorpresa dal fatto che il marito leggesse avidamente il libro che il giorno primo stava per finire nel camino. Lui però si stava già ricredendo. Nonostante portasse avanti una tesi che sarebbe stato un eufemismo definire ardita, il libro non era per niente malevolo verso i vecchi procuratori. Anzi, fra i protagonisti con un ruolo decisamente positivo c'era un personaggio che ricalcava l'immagine di Mario Bozzola, il procuratore dell'epoca.
Ma improvvisamente la sua attenzione fu catturata da un particolare che lo inquetò: in seguito ad un paio di trasmissioni televisive, aveva avuto la curiosità di dare uno sguardo ai vecchi fascicoli riguardanti il caso.
Il libro riportava con inquietante precisione un particolare contenuto in essi, che però non era di dominio pubblico.
Naturalmente non poteva escludere con assoluta certezza che la coincidenza fosse frutto del caso, ma il suo mestiere gli aveva insegnato che, come diceva il "divino" Andreotti "a pensar male si fa peccato ma ci s'azzecca sempre".
Nelle settimane successive, fece svolgere in modo discreto un'inchiesta cercando di cogliere qualche falla nel comportamento dell'autrice e del suo collaboratore, nella speranza di poter provare che avevano avuto accesso in modo fraudolento a fascicoli secretati. Alla fine dovette arrendersi: nessuna prova, nessun indizio.
Però nel frattempo, nella speranza di trovare prove od indizi, aveva completato la lettura del libro: sebbene con alcune differenze rispetto a ciò che suggerivano i fascicoli dell'inchiesta, l'autrice era arrivata ad una conclusione interessante, molto interessante. Decise di riprendere in mano la vecchia inchiesta.
Forse anche a causa del fatto che alcuni dei sospettati, ormai vecchi e forse desiderosi di mettersi apposto con la coscienza, opposero scarsa resistenza, in poche settimane riuscì a risolvere l'annoso caso insoluto da decenni.
Si trovò a pensare che era stato un gran bene essere...sensibili alle foglie.
 
Ps: Il racconto non ha alcun riferimento alla realtà, tranne che per quanto riguarda l'edizione di: "La Testa dell'idra" di Marilina Veca, con la collaborazione di Stefano Cattaneo, edita da Sensibili alle foglie, novembre 2011.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 2495 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • Rinaldo Ambrosia
  • luccardin