Cronache dal mio grigio più profondo ( reading due ) | Lingua italiana | sid liscious | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

Cronache dal mio grigio più profondo ( reading due )

M'è caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia.
Degli indios di città allora... probabilmente gente non eccessivamente raccomandabile... manco mezza ferita sprecarono ed i loro pittbul terrier così stranamente s'intimidirono.
No tranquilli non li biasimo... in effetti è parecchio possibile io sia superdotata di apri gambe automatico e non cerco scuse.
Ad ogni baco il suo bozzolo è pur sempre una delle sicurezze verità migliori della vita.
Le crisalidi disperse abbandonate o ribelli non sono previste.
E mai dunque vorrei aprire un nuovo precedente universale... in quanto almeno di testa non mangiare la mela scontata è per me l'unica opzione rimasta.
M'è caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia.
Al che il lampo fulmineo ne approfittò e m'innescò l'unica vicenda certa è che io so chi non sono... altro che turista accidentale.
Lui forse sarebbe distratto... io non posso esserlo.
Volenti o nolenti so.
Sarà la metà di quello che serve... bensì so e lo ripeto.
So chi non sono.
D'altronde è un raduno degli abbracci occasionali peraltro il mio pavimento di muco e so anche questo... ergo mai frase fu più azzeccata di "la storia è nostra e sono le persone che la scrivono" di per cui aggiungo... in base a tutto questo sperpero d'incomprensibile azzeccato... un papale papale porco schifoso carogna a qualsiasi stronzo che molla.
M'è caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia.
Ecco la prova...
devo farmene una ragione a camminare dove mi prude ottengo massimo serenata alla carpinese o passeggiata giapponese ed invece l'oltre non può essere il già stato... nemmeno in occasione della mia prima volta sull'argomento.
Porca puttana!
Qui gli sgombri fanno i pavoni infatti ed è difficilissimo trarre diverse conclusioni.
M'è caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia.
E m'è partito un monologo.
Questa coppa d'acqua è fresca indi annunciatemi pure al pubblico... adesso sono pronto.
Padre e nonno... sandali azzurri e dei fiori color bugia ad undici giorni dall'inverno dove perenne vive la casa nera e...
e chiuso sopra e chiuso sotto del mio esclusivo liquido.
Pazzesco pazzesco pazzesco...
solamente in talune circostanze c'è un uomo dentro la mia bocca.
M'è caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia.
E m'è tornato subito in mente il mio nonno mi raccontò tanto tempo fa le lumache non nascondevano il cuore poi unicamente si tratta di vivere pensarono... di pescare nel proprio fiume e da quel giorno molti figli del nostro dimenticato cantano la canzone... urgente... di chi mai potrà essere maturo all'inizio della primavera.
Grazie per la vita da uccello nell'acqua profonda... da sparring partner di clessidre e da migrante fra l'inverso e l'indietro... fa il suo ritornello e c'è poco da stupirsi.
M'è caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia.
Una gatta... che ci faceva lì una gatta?
Boia questo mistero ripetitivo ha bisogno d'una soluzione.
E temo serva sapere esattamente lo che non sappiamo fare con le mani altrimenti... altrimenti tutti a camminare in montagna.
Il misticismo e l'intimismo che voi sappiate sono parenti della concentrazione?
No no non rispondete non ho tempo per confrontare pareri... devo proseguire ed ho poca pochissima idea di quanti sensi possa possedere un guerriero.
Sul merito mi basta una rosa di serra costretta a fiorire d'inverno può rimanere bella non dubito... bensì lo stesso non la voglio vicina.
Sparge tristezza inconscia dovuta a forzature subite che disarma e scade l'ambiente.
M'è caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia.
Ed ora sto ammirando un bouquet di nervi... il grande incendio... cani volanti... delle torri odiate dalla gente... sangue sperma piattole e paradiso e polizia schierati al mio arrivo per il matrimonio... ma non focalizzo nessuna sposa credibile.
Pertanto azzarderei sono stanco di fare la colomba in esposizione viva al parco... la carta bagnata che non può prendere il vento o la regina di strade voltafaccia.
Camminando ho capito e non verserò ulteriori termini alla vaselina... che m'era caduta nelle mani una vocazione per santi e stavo "perfino" considerando il da farsi se non che una gatta è spuntata dalla pioggia ed i santi svelti se la sono ripresa  sorprendendomi.
E non capisco.
Non capisco.
Non capisco.
Non capisco cosa se ne faranno i santi d'una gatta spuntata dalla pioggia.

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2727 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Francesco Andre...
  • Catilina