Il serial killer e la volatilità dei concetti | Lingua italiana | sid liscious | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Filippo Minacapilli
  • sentinelladellanotte
  • Roberto Farroni
  • sergio de prophetis
  • Lucia Lanza

Il serial killer e la volatilità dei concetti

( Cosimo il narratore prodigo in "La sintesi ultima del penultimo concetto" )

Non so se esista pure un lato comico della storia che m'inoltro a raccontare bensì...
bensì so che fu interpretata molto molto molto seriamente da tutti i protagonisti.
Dall'umanità.
Dai diversi organi preposti al contrastarla.
Dalle famiglie coinvolte e...
e soprattutto dalla figura chiave.
Lui... lui infatti era un serial killer e detta così la cosa è di per sé abbastanza grave direi ma...
ma egli invece stava meno grave.
Sì sempre grave intendiamoci dato in fondo sparava a persone e cose se non che queste persone erano precedentemente morte e le cose in questione abbastanza sotto considerate.
Insomma per non tirarla troppo in lungo lui sparava alle bare nei cimiteri.
Cioè andava lì scoperchiava la tomba e dopo indirizzava quattro pallettoni... in corrispondenza d'organi sensibili del morto... direttamente bucherellando la cassa mortuaria ed in seguito rimetteva a posto maniacalmente quel che aveva disordinato e se n'andava tranquillo contento e realizzato.
Il tutto scegliendo il bersaglio principalmente a caso allorché aveva unicamente del generico da scaricare però...
però anche mirando obiettivi precisi ove covava del veleno o esistevano sacrosante ragioni.
Tipo volle testardamente giustiziare Marilyn in quanto offeso dal fatto che fosse morta dimenticandosi prima almeno una volta di dargliela.
Un affronto gravissimo a costui perfetto uomo perpetrato da perfetta donna... secondo lui tra perfetti non si fa.
Poi volle traforare nei punti vitali Wayne John del west che cavolo nessuno c'era mai riuscito in duelli e duelli e sparatorie varie.
E nemmeno risparmiò Morrison Jim che s'era permesso di scrivere Riders on the storm e...
ed ora lui disgraziato non la poteva comporre uguale nonostante il suo talento esagerato.
Un autentico insulto... a suo parere.
E premeditato giusto a lui in aggiunta.
E naturalmente nel frattempo nessuno s'accorgeva di niente...  mica si fa il tagliando alle bare... al che appunto gli organi preposti si comportavano seriamente al riguardo o meglio seriamente seriamente lo ignoravano totalmente e nemmeno immaginavano lontanamente.
Fu...
fu l'accidente di presidente della società in cui lavorava che scelleratamente scelse di morire appena tre mesi dopo il fratello direttore della società in cui lavorava e...
e non appena calata la nuova bara... da poggiare fianco a fianco del congiunto più fresco... i dipendenti non poterono non notare il lavoretto sull'altra bara che in effetti lui nello specifico esagerò eccitato... penso fosse il suo capo... usando una mitraglietta e sventagliando di per cui gioiosamente.
E ciò suscitò condanna e sdegno e... ed alcuni primi dubbi negli organi preposti.
E ci pensò la sorella di sua cognata... che immancabilmente gli ricordò il senso d'insopportabile... a confermarli e renderli pandemia nel momento in cui ebbe infame scelta d'andarsene nello stesso giorno di... santa... lady Diana costringendo di fatto lui a colpirle entrambe.
Ad una voleva male all'altra bene.
"Gli estremi compiuto il cerchio si devono riunire subendo il medesimo trattamento... lo sa chiunque.
Non posso sottrarmi".
E ci pensò un anonimo funzionario della polizia inglese avanti aver scoperto gentilmente profanata la tomba ed abbondantemente trivellata la bara della principessa ad inventarsi il controllo totale delle estreme dimore di tutte le donne della terra morte in quel triste giorno in quanto...
in quanto il serial killer agisce per onesto istinto di sua forma giustizia personale e non vuole offendere nessuno.
Se una volta è su sangue reale la volta dopo capiterà su polmone disumano sta il suo senso di bilanciamento.
E gli credettero perfino indi... indi fu portata alla luce un'altra prova.
La deplorevole sorella della cognata.
La definitiva.
Siamo sott'attacco d'un mostro mostruoso!
Boia!
Un colpo al cuore del sistema social economico politico finanziario vigente... si dimostrò la serial scoperta sconcertante.
Adesso...
adesso quante tombe dovremo scoperchiare per scoprire e sommare i crimini di costui?... s'interrogavano seriamente gli organi preposti.
Potrebbe aver colpito dovunque... persino dalla mia nonna.
Ed una parte della cittadinanza esigeva diffusi controlli accurati sepoltura per sepoltura e l'altra parte credeva ciò fosse esagerato.
Ed a te dei morti non te ne frega niente ed a te d'altro canto li terresti in casa.
E dubbi ed accuse a gogò pertanto e titolini titoli titoloni sui giornali naturalmente.
"Uff che squallore codesti discorsi pensava nel mentre lui.
Una noia mortale.
Quasi quasi metto insieme uno sforzo e gli faccio la lista.
Avrò sì e no centoventi centotrenta posti da ricordare.
Mi costa nulla.
Gli faccio la lista e buonanotte".
Nel frattempo comunque la situazione esistenziale del mondo uomo donna bolliva rapida ed evaporava gaia.
Serve inserire una pena da anni di piombo arguiva il politico.
Bisogna che presenti la domanda di concessione dei lavori... decideva l'imprenditore.
Urca mi tocca spendere la grana viva... considerava la povera.
Eccomi qua forniture e consigli rispetto al modus operandi migliore... sognava il creativo.
<Creativo?
No scusa... perdona se t'interrompo>.
E lei chi è?
<Ciao io sono il killer tu sei l'autore mio caro.
Ti stavo seguendo od anticipando non so.
Non capisco che bisogno esisteva d'altri creativi dentro il racconto.
Siamo già in due ed uno è di troppo.
Un altro nuovo non l'accetto.
Sei avvertito>.
Ah che sorpresa piacere piacere... sa è il primo contatto diretto con un mio personaggio... è una bella emozione e devo dire che tiene una buonissima cera e nel merito...
nel merito per conto mio risolviamo la questione tale farebbe un creativo creativo.
<Non menare il can per l'aia per favore>.
No no can per l'aia un creativo creativo sa che effettivamente adesso il racconto potrebbe avere già dato il meglio di sé ergo...
ergo aggiungere altri fatti o un finale diventerebbe ininfluente o dannoso.
Avvenne il segnale mio signore.
Ed il creativo creativo l'ha colto in quanto le interruzioni con la facciata d'accidentale non vengono mai ignare anzi...
anzi hanno un bersaglio ed un luogo/tempo precisi.
Precisissimi.
<Migliore se l'immagini il lettore un proseguo?>.
Faccia quello che crede il lettore... noi con lente badiamo concettualmente ai concetti lo sa e dobbiamo inoltre recuperare
un lato comico... abbandonato all'inizio... se vogliamo affermare che la di lei arte genial concettuale d'esistere è stata ritratta a modo attraverso le vicende alter concettuali narrate qui sopra.
<Avverto una tal quale confusione>.
Guardi facciamo che le racconto di quando la beccarono e morta lì.
<Dimmi>.
Tre giorni dopo il suo funerale s'udì eco di prolungata sparatoria provenire dalla tomba.
L'aprirono e colsero all'istante la sua confessione postuma nel contempo rinvenendo un sistema idraulico elettronico in grado d'innescare e fare diventare operative alla medesima ora programmata diverse armi da fuoco puntate...
puntate esattamente verso la bara concentriche nel mirare le une la testa le altre le palle.
< Eh... anarchica concettualità pura amico mio.
Nulla da aggiungere.
Hai ragione.
Ci sei riuscito a descrivermi scrittoruncolo con l'insieme che hai assemblato e... e punto su punto recuperando il lato comico.
Ci sei riuscito nell'intimo grasso che nutre il mio spirito e nel succo gastrico che guida le mie avventure>.

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2364 visitatori collegati.