Vincent Van Gogh il tragico isolamento dell’artista | Recensioni | stefano medel | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Giuseppe Rongaudio
  • Gabri
  • Ignu
  • Macerone
  • Silvana Sartorelli

Vincent Van Gogh il tragico isolamento dell’artista

untitled.png1_.png
Vincent Van Gogh il tragico isolamento dell’artista
Grande pittore di origine scandinava,era olandese,
ma vissuto trapiantato in Francia a Parigi,
dove abitavano anche alcun suoi parenti;
nelle sue pitture i contorni e le linee sono rimarcate,
spesse,
accentuate in modo eccessivo ed esagerato,
quasi a sottolineare,
lo stato di tragico isolamento dell’artista,
dal mondo parigino che
lo circondava,
e da cui era escluso;
famosissimi i suoi quadri  e le tele,
sulle vie di Parigi,
i bistrò,
i ristoranti,
i vari caffè e i night
i parchi, e poi
i tristi dormitori,
e gli ospedali;
tutto il micro mondo dell’artista tormentato  e
insoddisfatto.
Ma che arte,che estro.
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1909 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • Antonio.T.
  • ferry