Come fosse | Poesia | woodenship | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Come fosse

Siamo eterni e non ne cogliamo nesso
fragili ed impudenti eleviamo torri
sempre più virtuali fabbriche vuote
espressioni algide di algoritmi ardui
sommessi al dominio della tecnica
come ad ogni istante non si fosse altro.
 
E non captiamo che la nostra morte
non è: solo ci si evolve ossa dismesse
il tutto per restarci in uno sguardo
nel labirinto di un sorriso in salvo
che ben ci si sta nelle borse agli occhi
come non si tornasse più alle stelle.
 
In eterno rimaniamo noi sempre
frammentati per faglie di memoria
diluiti per lacrima sulle guance
ad ogni nascita impiccati a nuovo
sedimentati in versi di animali
come non fosse mai esistito un Darwin:
 
come ancora non fossimo allunati
come a girarci attorno fosse il sole
come fossimo sovrani di cosa
...
...
come non fossimo mai stati vivi
 
 

ritratto di Giuseppina Iannello
 #
Poesia molto bella che induce alla riflessione, ho sopratutto apprezzato i versi:
"... In eterno rimaniamo noi sempre
frammentati per faglie di memoria
diluiti per lacrima sulle guance..."
Fanno pensare a tutti i sacrifici fatti dall'individuo per elevarsi nella tormenta dell'esistenza umana.
Un caro saluto.
 

 #
Arriviamo da lontano, mia cara Giusy. Dall'Africa ci siamo espansi per tutto il pianeta. E, se solo immagino i disagi affrontati in un simile viaggiare, mi viene la pelle d'oca.
Grazie di cuore più che mai anche per l'apprezzamento molto lusinghiero.
 

ritratto di Eleonora Callegari
 #
Stupenda questa tua. Siamo viaggiatori dello spazio  in visita per sperimentare la meravigliosa vita terrestre. Qualcosa resta del nostro passaggio, nel dna dei nostri figli e nostri nipoti e nelle nostre poesie testimoni del nostro vivere. Sempre complimenti W e un caro saluto. :)
 

 #
Grazie di cuore mia cara Eleonora, anche per avere condiviso questo nostro viaggiare oltre ogni possibile rimanescenza e resilienza.
Anche a te un abbraccio assai caro
 

ritratto di live4free
 #
Ho scritto una volta 'che in fondo la vita é un continuo tramandarsi altrove'. È così, tutto ciò che doniamo rimarrà nelle mani di tutti. Un abbraccio. 
 

 #
Nulla di più vero, mia cara live. Io oserei aggiungere soltanto che, anche non donandole, ci sono cose che, comunque, si tramandano, come se fossero dovute indipendentemente dalla nostra volontà: esiste un ordine delle cose che fa si che ciò accada.
Quando muoriamo, quel che credevamo che fosse nostro, diventa di tutti. E' sempre stato di tutti, ma noi ci siamo illusi che fosse nostro soltanto. Ecco, quando veniamo meno, viene meno anche l'illusione.
Grazie di cuore anche per l'abbraccio che ricambio con grande afflato amicale
 

 #
Quello che non ti fa sentire inutile. Sempre bello leggerti caro Salvatore. Grazie e i miei complimenti. Buona serata
 

 #
Gentili e generosi assai i tuoi complimenti, mio caro Bowl, non posso che essertene infinitamente grato. Posso assicurarti che li terrò come incoraggiamento a proseguire.
Una notte di sogni sereni a te
 

ritratto di Virgo
 #
Impercettibili, sconosciute e nascoste sono le tracce del passaggio di noi comuni mortali in questa vita. Eppure qualcosa resta nello scorrere del tempo, come un solco, fra milioni di solchi, confuso ed invisibile, ma presente. Tutto ciò che ha fatto e farà parte di questo universo  resterà sempre anche in piccoli frammenti, niente è inutile, tutto ha un ruolo.
 

 #
Io penso che, se qualcosa resta di noi, non può che restare nel Dna. Attraverso questa memoria si raccolgono e si immagazzinano informazioni e ricordi che si tramandano di cellula in cellula, fin quando esisterà qualcosa che possa dirsi vivente. E son d'accordo con te che non ci sia nulla di inutile. Già il fatto che ci sia, che esista, fa si che faccia parte di un tutto. E, di questo tutto, ne sia parte essenziale per quanto insignificante possa sembrarci.
Grazie di cuore
 

 #
"in eterno rimaniamo noi sempre"... come se diventassimo orbite del Pianeta. 
"frammenti per fragile memoria" ... destinati all'oblio
"come se fossimo sovrani di cosa"... di versi destinati alla pagina.
Bellissima questa tua poesia, Salvatore. Molto sentita.
un caro saluto.
rinaldo
 

 #
Grazie di cuore anche per quel superlativo assai lusinghiero, mio caro Rinaldo, oltre che per la lettura molto stimolante.
Anche a te un più che caro saluto
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2466 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • live4free
  • luccardin
  • Rinaldo Ambrosia
  • alleluja