Nell'irreversibilità d'un rantolo | Poesia | woodenship | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giuseppina lamb...
  • Sandra Pasotti
  • Agri-Alessio
  • sandra bonci
  • Angelika Sarna

Nell'irreversibilità d'un rantolo

Osservo accortezza nelle rondini
che vanno e che vengono, la dolcezza
rimuovendone, poi che inebria curva
glicemica. Difficile, sfreccianti,
convincerle a non stare tali e quali:
conservando mestizia delle cose
non sanno che farsene del proprio ego.
Specchio bugiardo prova a esserne il poeta
astraendosi a fare se stesso guitto
in parti esternamente estranee, mimo
dissociato e acrobata flessibile:
spazialità accomunando a qualcosa
che gli appartenga certo, ma per questo
non suo oro. (possedere non è essere)
Così nessun rispetto per se stessi
(autolesionista da sempre il mare
frange e rifrange al medesimo altare)
figuriamoci per altri: a dir poco
solo un"crocifisso"usto da donargli
(fede ch'è supporto ma non conforto)
per incendiargli il fiato con passione
misteriosa d'un cordolo di miccia
innesco ingiurioso all'ultima carica.
 
... d'un rantolo
il mistero sta nell'irreversibilità
di una pronuncia dal diaframma
a spegnere il cervello.

 #
Ti leggo sempre con molto piacere, caro Woodenship. Dai alle tue parole vita. ci si ancora, come uno strappo di vestito su un istante, una parola. Allora tutto si soleva e nel ricordo  ritorna. Un abbraccio.
 
 

 #
Ti posso assicurare che il piacere è reciproco, mio caro Rinaldo: ho grande stima del tuo lavoro, come anche del tuo esserci.
Grazie di cuore anche per questa tua lettura da me molto sentita ed assai lusinghiera.
 

ritratto di Sara Cristofori
 #
Belle quelle romdini difficili a convincere di non restare tali e quali
 

 #
Felicissimo che ti piacciano
Grazie di cuore
 

ritratto di Giuseppina Iannello
 #
Poesia profonda, di un puro sentimento che non può non dare un brivido. Condivido quanto ha scritto live4free, fa pensare all'ultimo respiro di un genitore.
Ti abbraccio e Ti auguro una serena Pasqua.
 

 #
Un respiro di certo, ma assai piacevole nel leggerti, mia cara Giusy.
Grazie di cuore con tantissimi auguri anche a te per delle festività serene ricolme degli affetti dei tuoi cari.
 
 

ritratto di live4free
 #
L'ultimo respiro di mio padre, sotto i miei occhi increduli. Lo guardavo dalla soglia della porta, la morfina gli faceva tenere gli occhi chiusi e il respiro regolare,, ma all'improvviso l'affanno, la mancanza d'aria e un respiro, l'ultimo, forse più un sospiro,, una liberazione, la pace.
Mi hai fatto venire un tuffo al cuore. Son quasi sette anni, adesso riesco a raccontarlo, ma per anni mi ha reso muta. 
Ti abbraccio. 
 
 

 #
Anch'io sono molto emozionato per queste tue parole, mia cara live: qualche anno fa se n'è andato pure mio padre. Lui semplicemente si è consumato di vecchiaia. Però la modalità che tu hai descritto di tuo padre è molto simile a quella alla quale ho assistito per il mio. La cosa è ancor più toccante...
Anch'io ti abbraccio e forte
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1328 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferry