Non è merce la speranza | Poesia | woodenship | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Agatha
  • Giovanni Rossato
  • PIERO COLONNA-ROMANO
  • Nuvola93
  • Paolo Melandri

Non è merce la speranza

...siamo fatti col tempo e nel tempo: in esso
ci si aggrega e in esso ci si disgrega.
Dalla consapevolezza di quanto
trascorso, come da un bicchiere inverso,
ne discende che siamo stati vivi;
da quella del presente che ancor siamo;
da quella incerta dei giorni a venire
è l'esserci, sebbene non più uguali
saremo. E non è merce la speranza:
è nel nostro dna la memoria vera
quella che provvede a far sì che nulla
vada perduto. E che tutto si proietti
in sequenze, evolvendosi col tempo
diramazioni in linee sotterranee,
superficiali affioranti all'occaso.

ritratto di Marina Oddone
 #
siamo delle sfumature nell'odierno...la sola speranza è di rimanere nella memoria ancora per un po'...complimenti e un caro abbraccio virtuale
 

 #
Finchè ci sarà vita nell'universo, credo che ci rimarremo nella memoria di qualcuno: è nell'ordine delle cose che sia così. Abbiamo una memoria che è anche speranza per una vita migliore, più aderente al sogno universale che regola il respiro delle stelle.
Grazie di cuore anche per l'abbraccio che ricambio con grande amicalità.
 

ritratto di live4free
 #
Bellissima riflessione in questo momento di stallo, di incertezza del domani. Sfugge a volte questa speranza sai, si soffre la mancanza di contatto e di tatto anche, non trovi, in molti modi. 
Nella memoria rimarremo, ma poi serve?! 
 

 #
Certo che serve: come potrebbe sopravvivere una specie senza una memoria che immagazzini tutta l'esperienza maturata di generazione in generazione? Sono pure le cellule ad avere una memoria e quell'istinto di sopravvivenza che noi chiamiamo anche speranza. Solo che le cellule non l'articolano se non in complesse reazioni chimiche, dalle quali noi ne traiamo sentimenti e passioni, in prospettiva di un futuro che possa dirsi migliore.
E' vero, questa pandemia ci ha allontanati, il contatto fisico ci manca. Forse il contatto fisico è una delle grandi conquiste nella socialità. Ma non dubito che torneremo ad avercelo: già nella storia si sono verificate pandemie che si è riusciti ad alleviare anche grazie al distanziamento.
Dobbiamo prendere nota che, alle volte, occorre essere distanti fisicamente, per poterci preservare l'un l'altro.
Grazie di cuore
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1947 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin
  • Marina Oddone
  • live4free