Blog | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Piazzetta virtuale

 agorà

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • giorgio moio
  • Giuseppe54
  • Giuseppe Rongaudio
  • Gabri
  • Ignu

Blog

Guarda le stelle

                Guarda le stelle
                Mia Musa
                Senti come fanno
                Silenzio
                Pensami
                Ti penso
 
                                 Renato Finotti

come quando mi sono innamorato di te

Il pensiero di te accompagna
la mia giornata.
Deve essere che ti amo
se la mia anima sussulta
solo nel menzionarti.
E quello che mi disturba è
non trovare le parole
per raccontare la Vastità
del tuo Universo.
Chissà cosa racchiudi nei
tuoi buchi neri!
Chissà cosa palpita
nei tuoi silenzi cosmici!
Sei Immensità allo stato puro,
e guardarti mi rapisce,
mi conduce in dimensioni
sconosciute dove perfino
le Stelle, intimorite
 

si prostano.

Anime ultime

I
 
Signore, io sono il sasso.
Quello che sul Golgota reggeva il tuo passo
e precipitò inerte nella Tua salvezza.
E sono quello che colpì Abele
ed inerme officiò il suo sangue sacrificale.
 
Sono il ciottolo, Signore,
che armò la fionda di Davide
e una Nazione intera mi vide conficcato nel suo futuro.
Sono il sasso dei Tuoi mille universi
e delle Tavole inascolate che urlano le Tue leggi.
 
Sono il fango e la roccia
e contengo immagini che raffiguro estratte con maestria
e reggo oceani con la loro vita
e terre con cui copro la loro morte.
 
Sono la selce e la ferrite,
la sabbia e la roccia,
sono il primo viaggiatore interstellare
quello per cui ogni mondo è il Mondo!
 
Ma allora, Signore, mio Signore che mai mi calpestasti,
perché lasci che dicano: "Hai un cuore di pietra?"
 
 
II
 
Sì, sono la pietra! Dio mio, sono la Pietra:
delle mille e mille voci che ascolto intense
io ne ebbi nessuna, solo suoni sordi o tonfi.
Ho anime diverse, eppure le contengo tutte.
 
Ogni cosa dell’umana genia con me sopravvive
per me si testimonia oltre la sua tomba

Cercarti

A questo tramonto
che forse ora ci unisce,
attraverso i nostri sguardi
verso l’orizzonte,
io stasera affido il compito
di cercare te
....per sempre.

Franco

Rap del vuoto

Falso distorto pensiero
parole di senso incompiuto
chi guarda il profondo non vede
che specchio di sfondo
di vuoto potere
di nullo valore
è meglio volare
se fosse stasera il momento
mi metto a sedere
e voglio vedere
succedere cose
di sopra di sotto
ma cose
di fatti compiuti
di sogni avverati
di veli squarciati
tesori trovati
d’incanto
sui marciapiedi
di cene imbandite
di liti svanite
e senza persone tradite
tra inganni
malanni
disturbi ed affanni
insieme gioire soltanto.
Se fosse stasera il momento.
Intanto io canto.

un abbraccio

Vorrei abbracciarvi, ma ho soltanto questo abbraccio a disposizione, non so se va bene...accettate la buona volontà ..grazie

di Odo Tinteri

L'idea

Più che un’isola, il Q8 di corso Inghilterra era un isolotto, ma ad Amilcare andava bene così. Leggi tutto »

Gomitolo

 
 
Gomitolo che si srotola
scendendo dentro me
fantastica provocazione
e passione
sesso che avvolge
che odora di rosso
vermiglio
danza febbrile
di musica immorale
 
che scende ... che sale
 
che scende ... che sale

 

Manuela

solo una voce ...

 
Cade una penna dalla mano di chi scrive parole,
ed una macchia sporca  quella riga,

baci

Vedi
quante spine ho qui nel petto?
E' che raccolgo fasci di rose scarlatte
per  farne canestri di baci
Allora mi pungo e mi arrosso.
Capita, sai?
Ma che viva che sono
e nessuno intreccia baci
che fanno sanguinare più dei miei

 

 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 8 utenti e 2395 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Fausto Raso
  • Barbara de Haviland
  • Antonio.T.
  • Danielle
  • webmaster
  • Rinaldo Ambrosia
  • leopold bloom
  • live4free