AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni il sito

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Vittorio Lucian...
  • MG
  • kip
  • Romeo
  • giuseppe riccar...

blog di Lorenzo

A mia madre

è scritta nel tuo sguardo la mia storia
incanto di nostalgico dolore
e tu m'amasti sempre e m'ami ancora
sento le tue carezze calde e madri

ma per goderti il fato m'ha negato
il tempo dei tuoi baci appassionati
un soffio non durò l'esserci insieme
così io vivo dentro gli occhi tuoi

l'onirica presenza che accarezza
ti guardo e tu mi guardi nella notte
e corro fino a te dove tu sai

e penetrarmi sento quello sguardo
calore che s'infrange nel mio sangue
scheggia nel cuore d'ultimo respiro

Copyright © Lorenzo 10.05.010

Memoria

e tu seduta stavi sulla soglia
ordendo tra le mani i tuoi pensieri
il filo s'intrecciava nella maglia
speranza d'un ritorno ormai vicino

il sogno tuo lontano s'appressava
compagno di quel tramite comune
un punto prima poi tutto in potenza
mentre il cuore pulsava in un sussulto

tornava dall'oceano orientale
dopo gli anni di buio tra le spine
baracche illuminate nella notte

ad aspettare il giorno del risveglio
compreso nell'abbraccio di quell'alba
e prepotenti fummo originati

 

 

Copyright © Lorenzo 15.12.09

Di tutti i colori

Di tutti i colori

d'arcobaleno
i colori del tempo
alba e tramonto

il simbolo di pace
scompare con la sera

 

tutti i colori
in giro si son visti
gioie e dolori

ahimè son più tormenti
tra terremoti e frane

 

apro il giornale
reporter di sventure
in calo entrate

il debito risale
lamento generale

 

è legge eguale
il dubbio ora m'assale
in sintonia

con tutte l'emergenze
son queste l'incombenze

 

luce si spegne
si mostrano parvenze
cala il silenzio

e scemano sembianze
quando la sera scende

 

guardo la luna
d'argento vivo accesa
il solo spazio

ove immaginazione
i suoi colori accende

Copyright © Lorenzo 14.4.10

.. radicata a pietre ..

Ginestra

 Da Pianto dei poeti di alda merini

...è solo canto
canto rubato al vecchio del portone
rubato al remo del rematore
alla ruota dell'ultimo carro
o pianto di ginestra
dove fioriva l'amatore immoto.

 

Quella ginestra radicata a pietre
parete del muretto sulla murgia
nel vento di scirocco caldo e secco
seduti sulle chianche i giovinetti

a predisporre lì i loro sogni
guardandosi negli occhi cristallini
e carezzando guancia di velluto
di porpora d'aspetto temperato

mentre il tratturo scorre sotto il carro
portando seco il contadino immoto
quando il tramonto s'avvicenda al giorno

e lascia al buio i fiati degli amanti
rimessi al vento in aridi filari
nel disincanto d'anime intrecciate
 

Copyright © foto mia .. Lorenzo 31.3.10

8 marzo

8 marzo

 

I tuoi capelli donna son di brace
di melograno oppure negramaro
potente connessione in costumanza
energica regina sei austera

d'ogni faccenda assunta onnipresente
se io non erro il rosso è il tuo colore
sei tutor mamma artefice completa
guida sicura per i tuoi rampolli

sian essi figli oppure allievi tuoi
quest'è il disegno e il fato t'accomuna
capace audace dunque sempre attenta

ai sogni giusti d'umili persone
grazie per esserci ora in ogni dove
sempre in salita in ogni istituzione

 

Copyright © Lorenzo 8.3.10

Sò Viste .. Ho Visto

Nu fiùm chièn nu mont cà s'afflosc
e scenn a cavaddòn ndèrr à valle
e lass d'occhr vìrd luccchànd
e grid fòrt mènnz à iùmn trist

ù nom nan accòrr de ce chiang
tutt senzà pàroul sop à la vòcch
e port schitt ù chiand indà u còur
mennz à u slènzie chièn d dlòr

dòrmn r' chriatòr sott'à ù titt d firr
ù vìrn ormaie se n vèie scmànn
e tùtt r facc stònn indà r cròc

chèss iè la scèin de r tìmp nùst
la terr sè rvòlt e gridà ancoùr
m'hann fàtt semp novà nòuve

 

 

Copyright © Lorenzo 4.3.10

 

Ho visto ..

 

Un fiume in piena un monte s'accartoccia
e scende a cavalloni verso valle
lasciando gli occhi verdi luccicanti
fra grida immani e la gente mesta

il nome non importa di ch'implora
son tutti senza verbo sulla bocca
portano solo il pianto nelle vene
in un silenzio colmo di dolore

dormono i bimbi in tetto di metallo
nel freddoloso inverno che si spegne
e volti incorniciati nelle croci

nello scenario triste dei miei giorni
la terra che ribolle in un sol grido
hanno violato corsa del mio tempo

 

Copyright © Lorenzo 21.2.10

S. Valentino

S. Valentino

 

Nel mese di ventotto esiste un giorno
che tradizione dedica all'amore
ma per fusione d'anime gemelle
il tempo non è mai in convenzione

nè di commercio annuncio può variare
il vincolo d'unione universale
e bomboniere con regali a iosa
non possono falsare intendimenti

di chi possiede un tesoro in petto
aura potente assorbe in un alone
e irradia per la gola un'emozione

mentre il volto s'illumina de' raggi
gli innamorati gridano soltanto
io t'amo e t'amerò per i miei giorni

 

Copyright © Lorenzo 14.2.10

Anniversario

Anniversario

 

Anniversario di coppia ascendente
da cinque lustri unita in comunione
d'intenti e di voleri positivi
questo il programma in pieno rispettato

in quel convento posto sull'altura
in abbazia fondata sulla murgia
anni di gioia misti nell'opposto
motore di ricerca d'occasioni

potente sito colmo d'emozioni
e intanto i discendenti maturati
hanno innovato vita della pianta

dalle radici audaci e riproposte
è forte il pargoletto col tuo nome
s'illumina di gioia apparizione

 

Copyright © Lorenzo 13.2.10

D'amor la forza

 

 

Monte innevato in cima
radici nella pietra
di quercia come roccia

candida per i fiocchi
i rami tesi in terra
e scossi per il vento

così il mio cuore batte
turbato da tremore
pulsante a mille ondate

minuti palpitanti
l'amor ch'è forza antica
rinnova il vecchio ordito

 

Copyright © Lorenzo 5.2.10

Suggestione

Memoria

 

Il mondo dei balocchi ormai sommerso
nella cartella un pinocchio rotto
guarda in avanti infante in borderline
e passo dopo passo i sogni persi

ma li mantiene qui per ricordare
in cassaforte posti dopo il guado
cosa l'aspetta adesso solo spine
ed una barca posta sulla riva

con sguardo volto colmo di terrore
in mondo immerso dentro la tragedia
dei campi coltivati dalla morte

ricordi tramandati per memoria
per non dimenticare lo sterminio
anime inermi e occhi nelle fosse

Copyright © Lorenzo 27.1.10

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1658 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luccardin